Casilina News
Politica

Non si placa lo scontro politico ad Artena. La vicenda arriva al Prefetto, che…

Artena. La Maggioranza non si presenta al Consiglio comunale: ecco cosa è successo

Lo scontro politico ad Artena arriva fino al prefetto di Roma. Negli scorsi giorni si è inasprita una battaglia che prosegue ormai da mesi. L’ennesima tappa di una diatriba che senz’altro durerà ancora a lungo è la seguente: l’Amministrazione artenese ha tempo fino al 20 settembre 2021 per ottenere il rendiconto del 2020, da approvare con criteri in linea con le leggi vigenti.

Il contenuto della lettera

Proprio questa sarebbe la sintesi di una lettera emessa dal Prefetto di Roma e indirizzata al Comune di Artena. Nonostante da giorni i consiglieri di Opposizione la richiedano, non hanno ancora avuto opportunità di vederla ufficialmente.

Insomma, se la Maggioranza auspicava che tutto sarebbe andato come preventivato, senza particolari problematiche, sembra invece che così non sarà. Questo poiché, come abbiamo ampiamente documentato, i Consiglieri Comunali di Minoranza avevano espresso il loro parere contrario al Rendiconto 2020 e in seguito il rifiuto di partecipare al voto, continuando a fare Opposizione fuori dalle aule comunali.

Come auspicavano molti cittadini, il Prefetto di Roma avrebbe dunque “rimesso in riga” l’Amministrazione, paventando prospettive quali lo scioglimento del Consiglio non per la mancanza dell’approvazione del resoconto ma per le irregolarità riscontrate nell’ultimo consiglio comunale: il voto del vice Sindaco esterno, Loris Talone. 

Artena scende in piazza il 25 settembre per parlare di politica, e non solo

Staremo a vedere nei prossimi giorni quali saranno le prossime mosse politiche ad Artena.

Scrivi un Commento

otto + 18 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy