Casilina News
Attualità

Colleferro. Nuova manifestazione degli ex lavoratori Amazon il 26 maggio 2021: ecco i dettagli

Colleferro. Nuova manifestazione degli ex lavoratori Amazon il 26 maggio 2021: ecco i dettagli

Il 26 maggio 2021 a Colleferro, dalle ore 16:00, il sindacato USB ha convocato un tavolo di lavoro presso la sala consiliare del comune di Colleferro destinato ai sindaci e alla regione Lazio, per discutere sulla situazione lavorativa degli ex lavoratori del magazzino Amazon di Colleferro.

In contemporanea, gli ex lavoratori manifesteranno nuovamente in piazza Italia, davanti al municipio, in forma di assemblea pubblica, invitando tutte le forze sociali e politiche, ma soprattutto i cittadini, a partecipare al dibattito pubblico sul tema specifico di Amazon, e più in generale sul tema del precariato estremo a cui ricorrono diverse aziende, anche ricche, per soli motivi di lucro.

Il comunicato stampa degli ex lavoratori

“Gli ex lavoratori del magazzino Amazon di Colleferro, a sostegno di quanto intrapreso dal sindacato, che ha convocato per il giorno 26 maggio 2021 alle ore 16:00, presso la sala consiliare del comune di Colleferro, un tavolo di lavoro rivolto ai sindaci e alla regione Lazio, di nuovo saranno chiamati a manifestare, questa volta con assemblea pubblica, in piazza Italia, davanti allo stesso municipio di Colleferro e nello stesso orario di svolgimento del suddetto tavolo. Quella che era apparsa una semplice denuncia di lavoro, come tante che purtroppo nascono nelle situazioni difficili in cui si trovano i lavoratori odierni, sembra ormai diventata una lotta per la civiltà stessa della nostra società, contro aziende senza scrupoli che mirano a distruggere la dignità delle persone per il solo profitto. La nostra società sembra aver smarrito il senso intimo della vita, giacché tutto è reso schiavo dal denaro. Maledetto denaro!

E’ per questo che adesso gli ex lavoratori lanciano il loro appello a tutti. Noi ci rivolgiamo ai pensionati che si preoccupano del futuro dei loro nipoti di fronte alla disoccupazione dilagante, alle mamme e ai papà sempre apprensivi che si preoccupano del futuro dei loro figli in questa società spietata che sfrutta il precariato, ai politici di ogni colore che hanno in mano le chiavi del presente e del futuro prossimo del nostro Paese e che possono mettere mano alle leggi per migliorarlo, alla Chiesa che pure ha espresso preoccupazione sulla situazione lavorativa di tanti padri e madri di famiglia, ai cittadini che consapevolmente non comprano da Amazon, ai cittadini che invece comprano da Amazon senza rendersi conto di tutte le lacrime e sangue che stanno dietro ai loro acquisti, persino agli attuali lavoratori stabili di Amazon che si ritrovano, loro malgrado, ad assistere allo scempio che fa la loro azienda di altri esseri umani. Noi ci rivolgiamo a tutti coloro che hanno a cuore davvero la nostra società e il futuro stesso della nostra società, così in crisi per tutti gli eventi appena passati e per il lavoro che manca.

LEGGI ANCHE – Lavoratori di Amazon a Colleferro: preoccupazione per la continuità contrattuale Rimettere al centro il valore del lavoro e della persona

Aiutateci a costruire un futuro migliore per le nuove generazioni. In questo caso, aiutateci ad abbattere il precariato di cui si nutre Amazon e per cui l’Italia sta sacrificando il proprio territorio e le proprie risorse umane. Chiunque voglia esprimere le sue idee, sarà libero di farlo il 26 maggio 2021 alle ore 16:00, in piazza Italia, davanti al municipio di Colleferro. Lì troverete delle persone che hanno perso il lavoro, ma non la dignità”, si legge tramite comunicato stampa.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

tre × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy