Casilina News
Attualità

Lazio Ambiente, Mattia: “Trovare soluzioni dopo la chiusura della discarica per i 129 lavoratori”

Di seguito, la nota di Eleonora Mattia in merito all’audizione sui 129 lavoratori di Lazio Ambiente di ieri, di cui il futuro è in bilico:

LAVORO, MATTIA: “AUDIZIONE SUI 129 LAVORATORI LAZIO AMBIENTE: TROVARE SOLUZIONI DOPO LA CHIUSURA DI COLLE FAGIOLARA”

LEGGI ANCHE – Lazio Ambiente, Sindacati perplessi dopo l’audizione di ieri in Commissione Lavoro del Consiglio Regionale del Lazio: giovedì possibili novità

“Dobbiamo impegnarci tutti per trovare una soluzione che garantisca ai 129 lavoratori di Lazio Ambiente Spa di essere ricollocati, dopo la chiusura della discarica di Colle Fagiolara a Colleferro, per garantire loro un reddito dopo tanti anni di impegno e di lavoro per la comunità. Il momento è difficile, in tutto il Lazio, e come istituzioni abbiamo il dovere morale di dare una risposta seria a queste famiglie. E’ per questo che ho convocato per ieri l’audizione, in Commissione Lavoro, con l’amministratore di Lazio Ambiente, Daniele Fortini, i sindaci del territorio (Colleferro, Labico, Segni, Gavignano, Carpineto, Gorga, Valmontone e Artena) e le rappresentanze sindacali”.

LEGGI ANCHE – Roma, manifestazione sotto la Pisana dei lavoratori di Lazio Ambiente: cosa ne sarà di loro? (FOTO e VIDEO)

Lo dichiara Eleonora Mattia (Pd), presidente della IX Commissione regionale lavoro in cui si è svolta l’audizione sui lavoratori di Lazio Ambiente Spa, alla presenza dell’assessore al lavoro, Claudio Di Berardino,

“Dopo la chiusura definitiva della discarica – sottolinea la Mattia – e l’avvio dei lavori di post mortem nell’area nonché degli interventi di messa in sicurezza e bonifica del Sin (Sito di Interesse Nazionale) del Fiume Sacco, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, ritengo che si possano utilizzare parte dei fondi a disposizione per ricollocare buona parte dei lavoratori in questi interventi”.

LEGGI ANCHE – Colleferro, Sanna sui lavoratori Lazio Ambiente: “Avanzate proposte di ricollocamento, no a strumentalizzazioni del centro destra”

L’assessore Di Berardino ha assunto impegni importanti che aprono nuove prospettive per i lavoratori: “Pagamento delle retribuzioni anche per febbraio; reimpiego di parte delle maestranze nelle attività post mortem; affidamento a Lazio Ambiente, da parte delle Regione, di attività di servizio ora esternalizzate; gara degli asset con clausola sociale; norma regionale sulle partecipate e pensionamenti. Temi che verranno affrontati a fondo nella prossima Giunta regionale di giovedì prossimo”.

Scrivi un Commento

1 × cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy