Casilina News
Attualità

Roma, manifestazione sotto la Pisana dei lavoratori di Lazio Ambiente: cosa ne sarà di loro? (FOTO e VIDEO)

Come preannunciato, i lavoratori e i sindacati di Lazio Ambiente hanno organizzato un sit-in sotto la Pisana, a Roma, per cercare di capire cosa sarà di loro. Vorrebbero avere risposte alla loro vertenza e soprattutto conoscere il proprio destino, immediato e futuro.

Roma, sit in di lavoratori e sindacati di Lazio Ambiente

Dopo 4 lunghi anni di incontri, di tavoli di trattative con la regione Lazio e con i vari assessori e responsabili che si sono alternati nel corso del tempo, dei 129 lavoratori di Lazio Ambiente ancora non è chiaro il destino. I sindacati invitano a tenere duro e a non accontentarsi. Spiegano che tra un mese la società rischia il fallimento. L’accusa è dunque nei confronti degli amministratori locali e regionali poiché non è stata trovata ancora una soluzione definitiva per loro.

Come hanno già affermato in precedenza, infatti, “A oggi non esiste un piano di ricollocamento del personale nonostante gli impegni ripetutamente assunti dal Presidente Zingaretti in persona, dagli Assessori Regionali e degli Amministratori locali […]“.

LEGGI ANCHE – Lazio Ambiente nel caos: in pericolo 129 posti di lavoro. Lavoratori e Sindacati preannunciano battaglia e invitano Zingaretti a trovare una soluzione

I sindacati si aspettano di più dalla commissione e preannunciano riunioni specifiche per cercare di trovare soluzioni. Inoltre, hanno annunciato di restare vicini ai lavoratori e che ciò che vogliono non sono parole ma soluzioni concrete.

Di seguito, il video di Roberto Gargiullo, segretario FILCTEM, che parla alle persone presenti al sit in e nella gallery in alto alcune foto con gli striscioni e dei lavoratori che sono tutt’ora sul posto a manifestare. Oltre a Gargiullo, sotto, sono presenti anche i video con le parole di Fabrizio Samoré (CGIL Funzione Pubblica), Remo Cioce (UGL) e Marco Pantò (Uiltec). Infine, il video della contestazione ad alcuni Sindaci presenti, in particolare quello di Colleferro.

Scrivi un Commento

2 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy