Casilina News
Tailorsan
Politica

Valmontone, Mirko Natalizia sulla questione ospedale: “Non bisogna creare allarmismi”

valmontone natalizia ospedale

Sul fronte maggioranza del Comune di Valmontone arrivano risposte ad Angelo Miele che, diverso tempo fa, proprio ai nostri microfoni, ha rilasciato una lunga intervista toccando diversi temi . Tra questi c’è stato quello più scottante, che divide l’opinione pubblica valmontonese in più parti: il Valmontone Hospital (QUI).

A parlare, anche per conto della squadra Latini, è stato Mirko Natalizia, presidente del consiglio comunale di Valmontone, che di certo non è rimasto immobile di fronte le parole dell’ormai sembrerebbe prossimo candidato a Sindaco Angelo Miele: “La strategia di Miele ormai è chiara – dichiara Natalizia – È entrato in piena campagna elettorale. Pur rispettando le sue azioni, quello che ha affermato sul centro diagnostico di Valmontone ha molte note distorte. Il termine dell’attuale sperimentazione è stato imposto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze alla Regione Lazio, la quale ha l’esigenza di cedere le quote all’interno della Spa (31%) attualmente detenute dalla Asl Roma5. Ed è proprio per mantenere pubblica la maggioranza della proprietà della Valmontone Hospital che il Comune, che già detiene il 20%, ha avanzato richiesta di acquisto (fin dal 24 febbraio scorso), in modo da entrare in possesso del 51% della Spa, con il restante 49% che resterebbe in quelle del partner privato. Il tutto, come si evince dalla delibera di indirizzo approvata dalla Regione Lazio, mantenendo l’accreditamento della Asl al Valmontone Hospital, per i servizi erogati ai pazienti che ne hanno diritto”

Natalizia ha poi sottolineato: “Va evidenziato come, oggi, il nostro 20% produce al Comune un utile di circa 310 mila euro, al quale si aggiungono i 480 mila euro l’anno della quota attualmente in possesso della Asl. Soldi che fino a questo momento sono serviti al Comune per far fronte ai pesanti debiti e ai risarcimenti del passato che l’Amministrazione è stata costretta ad affrontare per il futuro, garantirebbero risorse importanti da investire sulla città e sui cittadini. Parliamo di circa 800 mila euro l’anno per sempre!
Continueremo a trattare la questione con il massimo senso di responsabilità, lo stesso che fino ad oggi ci ha visto sostenere e favorire la costante crescita della Valmontone Hospital SPA.
Come si evidenzia la grande prova di maturità espressa nel consiglio comunale dello scorso 28 Luglio, dove siamo riusciti a trovare un accordo tra maggioranza e opposizione approvando una deliberato unanime che dice di adottare tutte le iniziative utili affinchè la stabilizzazione del progetto di sperimentazione gestionale del presidio sanitario Valmontone Hospital SPA da parte della Regione Lazio, avvenga statuendo che lo stesso mantenga la natura di presidio sanitario facente parte del SSN;
Di esprimere apposito indirizzo affinchè, nell’eventualità la ASL Roma 5 volesse cedere le proprie quote, le stesse vengano acquistate dal Comune di Valmontone così come già richiesto dal Sindaco nella lettera alla Regione Lazio del 24/02/2017″-

Parlando del suo futuro politico, Natalizia non si è sbilanciato molto ma ci fatto capire di sentire il dovere di continuare ciò che ha iniziato in questi anni: “Candidarmi? Non voglio anticipare il mio futuro, voglio lavorare bene fino alla fine di questo mandato per poi tirare le somme, se ci saranno i presupposti mi riproporrò al servizio della Città, anche perché in questi anni abbiamo fatto molto e per questo di sento di ringraziare il Sindaco Latini per la tenacia e il grande lavoro svolto fin qui. Molte opere sono partire altre stanno partendo ma molto altro ancora è da fare, 5 anni non bastano per risistemare le cose, Valmontone ha bisogno di un governo stabile che duri almeno 10 anni.”

Quello del Valmontone Hospital è soltanto uno dei punti trattati nell’intervista con il Presidente del Consiglio comunale Natalizia. Nei prossimi giorni ci saranno altre novità. Resta sul nostro portale Casilina News!

Scrivi un Commento

tre × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy