Casilina News
Attualità

Asl Roma 5. Aggressione al Pronto Soccorso di Tivoli, l’Azienda: “Tolleranza zero”

Asl Roma 5 aggressione al Pronto Soccorso di Tivoli

“Il Pronto Soccorso di Tivoli e gli operatori sanitari sono stati vittime di violenza nella notte del 24 agosto da parte di una persona in condizioni di alterazione che ha anche messo a soqquadro i locali. Non è il primo caso di aggressione.

La violenza contro chi presta assistenza 24 ore su 24 con impegno, professionalità e dedizione deve essere combattuta in tutte le sedi e da tutti.

L’Azienda esprime solidarietà e sostegno agli operatori vittime dell’aggressione e a tutti gli altri operatori che lavorano in prima linea, da chi è in reparto, alle guardie di sicurezza a chi è dietro CUP e negli uffici. Da parte nostra stiamo mettendo in campo tutte le azioni possibili affinché chi si macchia di questi gesti aberranti ne paghi le conseguenze e dall’altra ogni forma di tutela possibile per gli operatori.

Leggi anche – Dramma della solitudine a Tivoli e Guidonia: 64enne e 62enne trovati morti in casa

Serve anche l’impegno della società civile per fare quadrato e lavorare insieme per costruire una nuova cultura della sicurezza e del rispetto. Il nostro Servizio sanitario è fatto di uomini e donne ed è un bene prezioso che va tutelato e rispettato da tutti i cittadini”, così il Direttore Generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito.

Foto di repertorio