Casilina News
Cronaca

Cave. Perseguita l’ex moglie ma non vuole indossare il braccialetto elettronico: “Non sono un cane”. Arrestato 44enne

Omicidio ad Artena, identificata la vittima: si tratta del 32enne Fation Bylyshi

I Carabinieri della Stazione di Cave, nell’ambito del contrasto al novero dei reati rientranti nel cosiddetto Codice Rosso, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Tivoli nei confronti di un 44enne di Cave.

La vicenda

L’atto costituisce aggravamento della precedente misura, ovvero il divieto di avvicinamento all’ex-moglie con braccialetto elettronico, per stalking, non applicato per il rifiuto dell’uomo che in fase di esecuzione ha dichiarato ai militari “non mi ritengo un cane”. Il tempestivo intervento della Procura della Repubblica di Tivoli, che ha richiesto l’aggravamento della misura cautelare, ha sortito l’immediato aggravamento nella misura della custodia in carcere da parte del Gip di Tivoli che ha riconosciuto “un’incapacità di conformarsi ai precetti dell’autorità” e la presenza di “un indice sintomatico della negativa personalità dell’indagato”.

LEGGI ANCHE – Cave, drammatico incidente sul lavoro: morto folgorato un giovane operaio

In effetti, dopo aver rifiutato l’applicazione del braccialetto elettronico e sebbene “colpito” del divieto di avvicinamento alla donna ed ai luoghi frequentati dalla stessa, l’uomo avrebbe continuato ad importunare la vittima anche presso l’abitazione ed il luogo ove questa esercita la professione lavorativa, dimostrando una determinata “incapacità di autocontrollarsi”.

Foto di repertorio