Casilina News
Cronaca

Cave piange Antonio Stazi: l’operaio morto folgorato sul lavoro. Lascia una figlia piccola

cave antonio stazi operaio morto lavoro

Si chiamava Antonio Stazi, il 29enne di Cave morto a causa di una fortissima scarica elettrica.

Rimane folgorato sul posto di lavoro: Cave piange Antonio Stazi

Una morte assurda, avvenuta sul posto di lavoro. È successo lo scorso giorno, in una villa di via Speciato. Un uomo di 29 anni, Antonio Stazi, stava svolgendo alcuni lavori di potatura quando, ad un tratto, è rimasto folgorato da una scarica fortissima di corrente.

Da quello che emerge dalle prime informazioni, sembrerebbe che il 29enne sia entrato a contatto con dei cavi dell’alta tensione proprio mentre stava potando delle piante. Sul posto gli uomini del 118 ma, purtroppo, per la vittima non c’è stato nulla da fare.

LEGGI ANCHE – Cave, drammatico incidente sul lavoro: morto folgorato un giovane operaio

Stazi viveva a Palestrina insieme alla sua famiglia. Lascia la compagna e una figlia piccola. Le più sentite condoglianze da parte di tutta la redazione.