Attualità

Carburante, dal 2 maggio 2022 termina lo “sconto”: benzina tornerà alle stelle?

Condividi su Facebook Condividi su Whatsapp Condividi su Telegram Condividi su Twitter Condividi su Email Condividi su Linkedin
carburante 2 maggio 2022 sconto prezzi

Il taglio delle accise sul carburante ha un termine ed è fissato al 2 maggio 2022. Cosa succederà poi? Andiamo a vedere quali potrebbero essere gli sviluppi.

Finisce il taglio delle accise sul carburante: niente più sconti?

Fortunatamente ci sono buone notizie. Intendiamoci, si tratta sempre di prezzi molto alti, ma l’ombra dei famosi 2 euro a litro sembra essere scongiurata visto che il governo Draghi è pronto ad intervenire nuovamente con una proroga.

Nel frattempo però, il 2 maggio è alle porte e il famoso “sconto” sul carburante è destinato a terminare. Se a partire dalla mezzanotte di lunedì, non ci dovessero essere nuove misure, gli automobilisti rischierebbero di trovarsi di fronte al ritorno di un improvviso aumento dei prezzi.

LEGGI ANCHE – Eva Henger e suo marito coinvolti in un tragico incidente stradale

Cosa succederà quindi? Il governo, come detto in precedenza, è pronto a correre ai ripari e non è scontata una soluzione in extremis con un provvedimento studiato ad hoc con proroga fissata al 30 giugno. Un mese totale per decidere cosa fare nel futuro e mettere tutto nero su bianco per un decreto legge definitivo.

Benzina 1.879 €/lt Diesel 1.829 €/lt GPL 0.789 €/lt Prezzi aggiornati al 03-02-2023
Raggiungimi