Casilina News
Cronaca

Terracina, 28enne no vax tenta di rifiutare le cure: morto di Covid

Tre casi di nuova variante COVID-19 trovati in persone che tornano in Israele anche dall’Italia

Come riportato da Repubblica, un altro caso sconvolgente di cronaca racconta del dramma causato dal Covid. Che fosse per timore del vaccino o altro, non lo sappiamo.

Terracina, 28enne no vax cerca di rifiutare tutte le cure: morto di Covid

Sta di fatto che dopo quanto avvenuto ieri, ovvero la notizia della morte di una 28enne di Aprilia, che non si era vaccinata, nonostante fosse in stato di gravidanza, oggi un altro caso sconvolge la provincia di Latina. A Terracina, infatti, un giovane di 28 anni avrebbe cercato di rifiutare tutte le cure ed è tragicamente poi morto di Covid. in ospedale

Maxi operazione a Terracina: in manette sarebbero finiti anche esponenti della politica

I medici hanno fatto di tutto per salvargli la vita, e avrebbe avuto necessità del casco, come scritto da Repubblica, ma ogni tentativo sarebbe risultato vano. Il ragazzo è deceduto proprio ieri pomeriggio, sebbene la notizia sia trapelata soltanto poco fa. Le nostre condoglianze a familiari e amici del ragazzo. Sull’episodio, si è anche espresso l’Assessore alla sanità del Lazio, Alessio D’Amato.

COVID: D’AMATO, ‘DECESSO GIOVANE NON VACCINATO DI TERRACINA, COVID COLPISCE DURAMENTE ANCHE GIOVANI’

IMPORTANTE FARE LA VACCINAZIONE, SI CORRONO TROPPI RISCHI

La Asl di Latina ha comunicato all’Unità di Crisi Covid il decesso di un giovane di 28 anni non vaccinato avvenuto nella giornata di ieri presso l’ospedale Goretti di Latina.

L’uomo residente a Terracina era giunto al Pronto soccorso di Terracina il 16 gennaio scorso ed è stata diagnosticata infezione SarsCov2 ed insufficienza respiratoria grave. Successivamente trasferito il 17 gennaio all’ospedale Goretti di Latina nel reparto di Terapia Intensiva Covid, con progressivo ulteriore aggravamento che ha portato al decesso dell’uomo.

“Il Covid colpisce duramente anche i giovani. E’ importante fare la vaccinazione, è troppo pericoloso”, questo invece è il commento dell’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Scrivi un Commento

20 − 18 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy