Casilina News
Cronaca

Roma. Oltre 200 kg. di botti e fuochi illegali sequestrati dagli agenti di Fidene Serpentara e a Tuscolano Sud. Due le denunce

Roma. Oltre 200 kg. di botti e fuochi illegali sequestrati dagli agenti di Fidene Serpentara e a Tuscolano Sud. Due le denunce

Roma. Oltre 200 kg. di botti e fuochi illegali sequestrati dalla Questura in diverse operazioni a seguito di specifici servizi disposti per la prevenzione e repressione della vendita di esplosivi illegali. 2 le persone denunciate.

I fatti

Sono in atto già da qualche giorno, specifici servizi disposti dal Questore in occasione del capodanno, finalizzati alla prevenzione e repressione della vendita di esplosivi illegali.

Nella giornata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato del III Distretto Fidene Serpentara, unitamente agli artificieri dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, hanno proceduto al sequestro di 117 fuochi d’artificio di libera vendita scaduti e rinvenuti all’interno di un negozio della zona. Inoltre, altri 100 kg. di materiale pirotecnico cat.F1 F2 e F4 sono stati rinvenuti all’ interno di una cantina in uso al titolare del negozio, oltre a manufatti artigianali ed altro materiale pirotecnico scaduto. Tutto detenuto in luoghi non idonei all’accantonamento e custodia nonché conservato con altro materiale potenzialmente infiammabile. Il predetto materiale dopo essere stato catalogato, come disposto dall’Autorità Giudiziaria verrà distrutto.

Gli agenti di Monteverde fermano una donna a bordo di una moto senza assicurazione e con la droga. Nei guai anche pusher a Lucio Sestio

E sempre ieri, nel pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Appio Nuovo, nell’ambito di analoghi servizi, durante il controllo all’interno di un esercizio pubblico, in zona Tuscolano Sud, hanno rinvenuto e sequestrato 100 kg. di fuochi d’artificio ed ordigni artigianali illegali, in vendita senza la prevista licenza. Il predetto materiale è stato poi consegnato alla squadra artificieri della Questura per la successiva distruzione.

Denunciati i due titolari delle attività.

Scrivi un Commento

dodici + quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy