Casilina News
Cronaca

Ferentino. Percettore di reddito di cittadinanza sorpreso a lavorare in nero; sospesa l’attività imprenditoriale anche della ditta

Ferentino, percepivano il reddito di cittadinanza senza averne diritto: nei guai due persone

Nella mattinata di ieri a Ferentino, i militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro, al termine di specifici accertamenti, hanno deferito in stato di libertà un 46enne del luogo (già censito per reati contro il patrimonio, la persona e la famiglia), perché responsabile di “Impegno di lavoratori non in regola – Reddito di cittadinanza ”.

Nello specifico, gli operanti durante le indagini hanno raccolto univoci elementi nei suoi confronti che li hanno portati a sorprendere il prevenuto a svolgere attività lavorativa all’interno di una nota ditta del luogo. Inoltre, nella circostanza, è stata sospesa l’attività imprenditoriale della stessa ditta poiché venivano impiegati due lavoratori (di cui uno è il percettore del reddito di cittadinanza sopra indicato) in nero su tre, pari al 66% della forza lavoro, ed elevata una sanzione amministrativa di euro 2.000 oltra la maxi sanzione di euro 6.120 per l’impiego di lavoratori in nero.

LEGGI ANCHE – Ferentino, 26enne entra in un negozio e ruba cosmetici da 200 euro mettendoseli nello zaino per poi dispedersi nella folla, ma… qualcosa va storto

Al termine delle formalità di rito, veniva informata l’A.G. ed il competente ufficio INPS per la revoca del beneficio del reddito di cittadinanza, indebitamente percepito.

Scrivi un Commento

quattordici − tredici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy