Casilina News
Cronaca

Roma. Arrestate 12 persone per gli scontri durante la manifestazione No Green Pass: coinvolti anche i vertici di Forza Nuova

Roma-Vitesse ad alta tensione: scontri nella notte tra ultras

Arrestati nel corso della notte 12 persone coinvolte negli scontri fra i quali i vertici di Forza Nuova.

Roma. Aggiornamento Manifestazione No Green Pass

Ricordiamo che si sono registrati tafferugli e forti tensioni nel pomeriggio di ieri al Centro di Roma. Il corteo della manifestazione non autorizzata si è riversato nelle vie del centro capitolino e le Forze dell’Ordine hanno usato idranti e lacrimogeni al fine di disperdere i no Green Pass. Una parte dei manifestanti si è trovata persino a occupare la sede della CGIL, sfondando le porte prima dell’intervento della Polizia.

Roma. Tensioni durante la manifestazione No Green Pass; occupata la sede della CGIL

All’interno degli scontri si sono trovati anche volti noti, tra cui l’attore americano Jared Leto, che ha spiegato come si sia trovato in mezzo ai fumogeni.

Landini, leader CGIL, intanto ha espresso durezza nei confronti di quanto successo ieri, chiedendo condanne ferme.

Al momento il bilancio è di 12 persone arrestate, fra i quali anche gli storici leader di Forza Nuova Giuliano Castellino e Roberto Fiore, nonchè la promotrice della manifestazione P.T, di anni 39, ed A.L., di anni 65, ex appartenente ai NAR. I reati per cui vengono segnalati sono numerosi, fra i quali, danneggiamento aggravato, devastazione e saccheggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La posizione di queste persone è al vaglio della Procura della Repubblica di Roma. Sei persone sono state arrestate in fragranza, altre sei, fra i quali i suddetti appartenenti a Forza Nuova, nella notte con arresto differito.

Sono in corso ulteriori attività di indagine e di verifica dei filmati registrati dal personale della Polizia Scientifica, al fine di valutare altre condotte penalmente rilevanti per i fatti accaduti.

38 gli appartenenti alle forze dell’ordine rimasti feriti durante gli scontri. Tra questi un dirigente della questura che ha riportato la frattura di una costola e un operatore della polizia scientifica a cui è stato fratturato uno zigomo.

Come è noto, nella giornata di ieri si è tenuta una manifestazione, in Piazza del Popolo, promossa da “Liberi Cittadini” per protestare contro l’adozione delle misure sanitarie disposte a contrasto del contagio epidemiologico da Covid 19. a cui hanno preso parte complessivamente circa 10.000 persone.

Nel corso dei servizi preventivi sono stati intercettati ed identificati numerosi manifestanti provenienti da varie regioni d’Italia; sono stati individuati e controllati complessivamente 56 minivan e 5 pullman e numerose moto, per un totale di circa 600 manifestanti provenienti da Reggio Emilia, Padova, Mantova, Brescia, Verona, Torino, Milano, Bergamo, Pesaro Ancona, Firenze, Trieste, Bolzano, Modena, Treviso, Rovereto ed Arezzo.

Scrivi un Commento

10 + 14 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy