Casilina News
Cronaca

Cassino. Arrestati due ladri nei pressi della stazione colti in flagranza di reato

erentino. Percettore di reddito di cittadinanza sorpreso a lavorare in nero; sospesa l'attività imprenditoriale anche della ditta

A Cassino, i militari della Sezione Radiomobile della locale Compagnia, nell’ambito di predisposti preventivi e di controllo del territorio hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di tentato furto aggravato in concorso, un 50enne ed un 37enne, entrambi residenti nel napoletano e già censiti per analoghi reati.

I fatti

A seguito di una chiamata giunta all’operatore della Centrale Operativa che aveva segnalato la presenza di due persone che si aggiravano in atteggiamento sospetto a bordo di un’autovettura di colore rosso nei pressi della piazza antistante lo scalo ferroviario di Cassino, i militari operanti si sono recati sul posto e nel transitare in una via adiacente, hanno notato l’autovettura segnalata che si trovava parcheggiata trasversalmente ad altri veicoli con all’interno il conducente intento ad osservare la situazione mentre un suo complice era intento ad armeggiare sotto il pianale di una Fiat Punto ivi parcheggiata.

LEGGI ANCHE – Cassino, pretende il lavoro in nero e poi minaccia l’imprenditore: “Dammi 2000 euro”

Gli stessi, alla vista dei militari tentavano di allontanarsi ma venivano prontamente bloccati. Dai preliminare accertamenti è emerso che stavano tentando di asportare il catalizzatore della Fiat Punto, di proprietà di una 74enne residente a Villa Latina. Gli arrestati, espletate le formalità di rito sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia in attesa del rito per direttissima, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

9 − 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy