Casilina News
Cronaca

Ostia, controlli su presunte irregolarità in uno stabilimento: il gestore impedisce agli agenti di uscire. Ecco come è finita

Ostia, presunte irregolarità in uno stabilimento: il gestore impedisce agli agenti di uscire

Ostia, oppone resistenza durante i controlli cercando di impedire agli agenti di uscire dal proprio stabilimento: arrestato dalla Polizia Locale.

Cosa è successo

E’ di ieri pomeriggio l’arresto di C.B., gestore di uno stabilimento balneare di Ostia, da parte degli agenti del X Gruppo Mare della Polizia Locale di Roma Capitale.

Erano in corso una serie di controlli amministrativi sul litorale romano, in linea con il piano predisposto dalla Polizia Locale per verificare il rispetto delle misure anti contagio, quando il gestore di uno stabilimento, sito sul Lungomare Amerigo Vespucci, nel momento degli accertamenti in atto su presunte irregolarità, ha reagito nei confronti degli operanti, impedendo loro di allontanarsi dal sito, fino ad arrivare a sbarrare il cancello d’uscita.

Incendio ad Ostia. Fiamme in un appartamento: l’intervento dei Vigili del Fuoco

Dopo una lunga concertazione, l’uomo ha desistito dal suo intento ed è stato tratto in arresto per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. In queste ore il processo con rito direttissimo, dove l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto  per i suddetti reati.

Scrivi un Commento

4 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy