Casilina News
Attualità

Amazon risarcirà direttamente i clienti che si trovano ad acquistare prodotti pericolosi: cosa cambia dal 1 settembre

Storico accordo tra Amazon e Sindacati

Amazon risarcirà direttamente i clienti che si trovano ad acquistare prodotti pericolosi. Rimborsi per i prodotti pericolosi commercializzati su Amazon (anche per quelli dei venditori terzi). Il colosso dell’e-commerce arriverà a pagare fino a 1000 dollari per lesioni personali o danni alle proprietà.

La notizia

Buone notizie per i consumatori. Dal 1° settembre Amazon risarcirà direttamente i clienti che si trovano ad acquistare prodotti pericolosi, venduti da commercianti indipendenti all’interno della sua piattaforma. Il colosso dell’e-commerce ha dichiarato che pagherà per lesioni personali e danni alla proprietà per un massimo di 1000 dollari.

Si tratta, spiega Amazon, di «più dell’80%» dei casi legati ai risarcimenti. Ma potrebbe «intervenire per pagare reclami per importi superiori se il venditore non risponde o rifiuta un reclamo che riteniamo valido», ha aggiunto. Più della metà dei prodotti presenti su Amazon, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti“, viene commercializzato da venditori di terze parti. Questo crea dei problemi, in quanto questi oggetti sfuggono al controllo qualitativo dell’azienda.

La finale di Supercoppa e la Champions su Prime: tutte le info

La quale il mese scorso, riferisce il Financial Times, è stata citata in giudizio dalla Commissione Usa sulla sicurezza dei beni di consumo (CPSC): l’agenzia federale ha cercato d’imporre ad Amazon il richiamo di migliaia di prodotti che non hanno superato gli standard di sicurezza.

La lista include rilevatori di monossido di carbonio difettosi, asciugacapelli non sufficientemente isolati e accappatoi per bambini non abbastanza ignifughi. Il CPS ha affermato che Amazon doveva «accettare la responsabilità» sui prodotti venduti sul suo sito di e-commerce che rappresentano un rischio di «gravi lesioni o morte».

Il colosso ha replicato, spiegando di aver ritirato la maggior parte degli oggetti in questione.

Scrivi un Commento

quattro × 1 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy