Casilina News
Attualità

Colleferro, scontro tra Comitato Residenti e Sindaco: “Se Sanna avesse preteso la chiusura vera, la richiesta del Campidoglio non sarebbe sul tavolo del Ministero e del Prefetto”

Codici: lo studio sui danni alla salute causati dalle discariche è allarmante

In merito al flash mob appena avvenuto a Colleferro, queste le parole di di Ina Camilli, rappresentante del Comitato residenti Colleferro: “La richiesta del Campidoglio di utilizzare la discarica di Colle Fagiolara non poteva stare sul tavolo del Ministero e del Prefetto se il Sindaco Pierluigi Sanna avesse preteso un anno fa la chiusura vera del sito da parte della Regione Lazio“.

È evidente, come ha detto lo stesso Sindaco, che senza un provvedimento definitivo di chiusura, ma con un lucchetto ‘qualcuno’ avrebbe chiesto di riaprirla.

Ricordo che ci siamo opposti, anche con ricorsi al Tar del Lazio, contro la sopraelevazione ne di 7 metri della discarica, contro lo spostamento dei tralicci dentro il sito, contro la sua riapertura nel 2018 e contro la mancanza di trasparenza delle fideiussioni. Non ci siamo limitati a protestare. Ci siamo difesi e abbiamo chiesto giustizia.

Carpinetana, incidente a Montelanico e strada chiusa: brutto impatto tra due auto. Le condizioni dei feriti

Per noi la battaglia non si è mai fermata e andremo avanti fino a quando Regione e Comune di Colleferro non pubblicano la determinazione di chiusura definitiva, escludendo l’arrivo della Fos da Roma o da altri Comuni” – conclude.

Scrivi un Commento

venti − quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy