Casilina News
Cronaca

San Basilio, giovane “evade” dai domiciliari e viene pizzicato su di giri a litigare in piazza Vittorio Emanuele II, all’Esquilino

Alle prime luci dell’alba di ieri, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma piazza Dante hanno arrestato un 27enne romano, con precedenti, con l’accusa di evasione.

I fatti

Il giovane, che si trovava dal 28 gennaio scorso agli arresti domiciliari per reati inerenti lo spaccio di droga, si era arbitrariamente allontanato dalla sua abitazione di San Basilio 6 giorni fa, rendendosi irreperibile.

Ieri mattina, i militari della Compagnia Roma piazza Dante hanno ricevuto una segnalazione per una lite animata in piazza Vittorio Emanuele II: dopo essere intervenuti, i Carabinieri hanno sorpreso il 27enne e la sua fidanzata – una ragazza originaria dell’Ecuador di 30 anni, nella Capitale senza fissa dimora, anche lei con precedenti – entrambi “su di giri” per aver bevuto qualche bicchiere di troppo, mentre discutevano in strada per futili motivi.

Il ragazzo è stato arrestato con l’accusa di evasione e nei suoi confronti è stata applicata la misura cautelare della custodia in carcere così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

LEGGI ANCHE – Stazione Tibus, Castel Romano ed Esquilino: 3 persone arrestate in poche ore

Per tutta la giornata di ieri, nell’ambito dei quotidiani controlli finalizzati alla verifica dei provvedimenti attuati per contrastare la circolazione del Covid-19, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno controllato, in piazza Vittorio Emanuele II, 30 persone, trovandone 4 sprovviste di mascherina. Nei loro confronti è scattata la prevista sanzione amministrativa, per un totale di 1.600 euro.

Scrivi un Commento

13 − quattro =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy