Casilina News
Attualità

Roma Est, i cittadini segnalano il degrado di via delle Cerquete: una delle più importanti arterie capitoline (FOTO)

Alcuni attivisti del territorio, nello specifico gli aderenti al C.A.T.T. (Comitato Ambiente Tutela Territorio) di Colle degli Abeti, ci segnalano lo stato di degrado in cui versa via delle Cerquete, a Roma. Si tratta della strada di un’importante utilità in quanto, oltre a essere una delle pochissime vie per entrare e uscire dal quartiere, funge da importante collegamento fra Colle degli Abeti e Lunghezza, consentendo di raggiungere la posta, le scuole e soprattutto la stazione ferroviaria di Lunghezza.

La ‘denuncia’ del C.A.T.T.

Insomma, è un importantissimo collegamento con il centro cittadino, dove la maggior parte dei residenti del quartiere si reca la mattina per raggiungere la scuola o il posto di lavoro, prendendo il treno.

Via delle Cerquete, come dimostrano anche le foto visibili in gallery, “versa in uno stato di degrado e insicurezza a livelli gravissimi” ci segnalano dal C.A.T.T., che argomentano così: “oltre a presentarsi con il manto stradale mai finito, la strada presenta tombini rialzati, senza coperchi, cigli di marmo divelti e fuoriusciti dalla propria sede, buche enormi che costringono gli automobilisti a ‘invadere’ la corsia opposta” e a tutto questo devono sopperire i residenti a loro spese e con le loro forze, ci hanno spiegato, ‘attappando’ buche e mettendo dell’asfalto intorno ai tombini, per attenuare l’impatto e per non vedersi squarciare le gomme delle automobili.

Alcuni di loro ci hanno riferito di aver interpellato il Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana per segnalare i problemi, che però rimanda la competenza al Municipio VI, che a sua volta la rimanda al PAU, Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica e i residenti si chiedono chi sia il responsabile giuridico del Consorzio a cui chiedere di ultimare i lavori.

“Via delle Cerquete ricade nel PdZ Castelverde b4 ove vi era un consorzio che avrebbe dovuto oltre a costituire palazzi a provvedere alla viabilità e alle altre opere di scomputo. Il consorzio non ha mai ultimato le vie di cui alcune ridotte a mulattiere e l’amministrazione capitolina non le ha mai volute prendere in carico” – precisano dal C.A.T.T..
La problematica prosegue da più di 10 anni, spiegano, e “l’Amministrazione si sottrae sempre dal prendere in carico il PdZ e tramutarlo in quartiere. L’assurdità si legge nelle carte in quanto il Municipio VI chiede al PAU da diverso tempo, ogni qualvolta il Comitato sollecita e senza mai ricevere riscontro come affermano in una loro nota di risposta, chi è il Consorzio ?! Ovvero lo stesso a cui loro hanno dato i permessi a costruire e che tutt’ora ha cantieri aperti”.
La richiesta del Comitato é di provvedere urgentemente a mettere in sicurezza la strada per i passanti e per i veicoli che la percorrono quotidianamente e di prendere in carico il piano di zona Colle degli Abeti e Castelverde B4 al fine di portarli al termine consentendo ai residenti di poter elevare la loro qualità della vita, già fortemente ribassata per questo e per molti altri problemi che purtroppo persistono dalla nascita” concludono dal C.A.T.T. (Comitato Ambiente Tutela Territorio) di Colle degli Abeti 00132 Roma.