Casilina News
Attualità

Scegliere un nuovo telefono: cosa considerare

Scegliere nuovo telefono cosa considerare

Oggi sul mercato tradizionale ed online è disponibile più di uno smartphone! Questi dispositivi non servono solo per effettuare chiamate o ricevere messaggi, bensì possono gestire la maggior parte degli aspetti della vita quotidiana di ogni singolo individuo.

Di conseguenza, può essere molto difficile sapere quale scegliere ed è per questo motivo che forniamo alcune considerazioni da fare prima di procede all’acquisto.

Il sistema operativo

Se avete già deciso di concentrarvi sull’acquisto di un dispositivo basato su Android, è importante sapere che ci sono diverse versioni di questo software.

Prima di acquistare un nuovo smartphone, dovreste quindi rispolverare la storia di Android o almeno esaminare le differenze tra le ultime due versioni vale a dire la Android 9 e Android 10.

Oltre a essere grandi prelibatezze per soddisfare anche i più golosi, questi nomi corrispondono a diverse versioni in termini di sistema operativo e il suddetto Android in tal senso ad esempio offre caratteristiche e funzioni uniche che lo rendono maggiormente apprezzato rispetto ad un telefono iOS.

Ricordate che un buon telefono Android, dovrebbe essere in grado di far funzionare i giochi per smartphone di ultima generazione, del calibro di Lord of the ocean slot e la moltitudine di passatempi gratis che vengono pubblicati negli store.

Il design e le funzionalità

Nella scelta di un nuovo smartphone, il gusto personale è un punto di decisione importante, sia in termini di software che di aspetto esteriore.

Alcune persone preferiscono in tal senso linee più arrotondate e un design sinuoso, mentre altre gradiscono invece un dispositivo con un look più robusto, caratterizzato da linee rette e spigoli metallici affilati.

In riferimento a ciò, bisogna ammettere che con il passare dei mesi e il susseguirsi di eventi di lancio che vediamo all’interno del settore, gli smartphone iniziano sempre più ad assomigliarsi e la scelta a disposizione è fortemente influenzata dalle campagne di marketing e dalle tendenze.

Tuttavia nella maggior parte dei casi il design si basa sulla funzionalità. Un unico corpo in metallo è elegante e alla moda, ma in alcuni casi impedisce di utilizzare alcune funzionalità come una scheda microSD o un jack per cuffie.

Prima di acquistare, uno di questi dispositivi mobili è dunque consigliato controllarne la qualità per assicurarsi di poterlo utilizzare nel modo più comodo e conveniente.

Le dimensioni e il tipo di display

Per chi ama ricevere aggiornamenti sulle novità o semplicemente perdersi nella grafica HD degli ultimi giochi, un dispositivo mobile con sistema operativo Android, dovrebbe davvero essere preso in considerazione.

Uno smartphone che sia dotato di un display di almeno 5,7 pollici. È infatti ideale per WhatsApp o per leggere i post di Facebook, uno schermo più piccolo sarà invece più che sufficiente per altre tipologie di conversazioni.

Per quanto riguarda la tecnologia del display, va altresì aggiunto che ce ne sono due i principali in un Android: LCD e AMOLED. La differenza tra i due sta nella proiezione della luce. In teoria, gli schermi LCD tendono ad essere più luminosi e visualizzare meglio i contenuti quando sono esposti alla luce solare diretta, mentre il display AMOLED offre un contrasto nitido e colori più saturi.

Il processore e la RAM

Il processore è l’hub di un dispositivo da cui dipendono le prestazioni complessive. A volte, la capacità dello stesso è ciò che limita gli aggiornamenti software.

In tal senso, la Huawei e il suo processore Kirin si sta dimostrando in grado di offrire buone prestazioni agli utenti più esigenti.

Va anche notato che, affinché qualsiasi processore sia il migliore, la quantità di RAM disponibile è fondamentale, per cui prima dell’acquisto di un telefono è consigliabile controllare la RAM e la memoria interna, ma non solo quello che viene indicata  sull’adesivo; infatti, è necessario verificare  quanto spazio occupano le app preinstallate, poiché nonostante ci sia la possibilità di utilizzare una scheda MicroSD per espandere la capacità di archiviazione dello smartphone.

Non bisogna però dimenticare che per praticità  è meglio avere una memoria interna più grande rispetto all’utilizzo di una scheda esterna.

Scrivi un Commento

3 × due =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy