Casilina News
Cronaca

Roma, vengono sorpresi a festeggiare halloween in un albergo: diffidato il titolare

roma festeggiare halloween albergo

Più di 2mila i controlli  nei vari quartieri della Capitale, da parte delle pattuglie della Polizia Locale in questo fine settimana, non solo nelle località tipiche della movida,  ma anche nelle periferie: tutti i gruppi territoriali, unitamente a quelli speciali di sicurezza urbana  sono stati impegnati nelle verifiche sul territorio, con particolare attenzione al rispetto delle  regole per la  tutela della salute collettiva.

Ecco tutti i dettagli

Una vigilanza specifica  è stata svolta nella notte appena trascorsa per possibili assembramenti e comportamenti poco responsabili in occasione della festa popolare di Halloween. Nel corso delle attività di controllo, gli agenti sono intervenuti in un albergo, in pieno Centro Storico, dove erano in corso i festeggiamenti  di Halloween. Tutto regolare in apparenza: pernottamento comprensivo di  cena per i clienti, ma all’interno gli operanti hanno rilevato diverse violazioni delle disposizioni per il contenimento del contagio,  dal mancato distanziamento tra i tavoli,  alla presenza di un numero eccessivo di persone allo stesso tavolo. Circa 80 le persone presenti. Oltre alle sanzioni previste, scattata  la diffida per il titolare,  che ha provveduto al ripristino dello  stato dei luoghi posizionando regolarmente i  tavoli e la distanza interpersonale tra gli avventori.

Ulteriori  illeciti , circa una ventina, sono stati rilevati presso alcuni locali pubblici e mini market,  nei vari quartieri della città,  a causa della presenza di affollamenti all’interno degli esercizi o nelle adiacenze o per lo svolgimento di attività fuori dagli orari e  modalità previste. In particolare nel Rione Monti, diversi gli interventi delle pattuglie per segnalazioni di calca fuori da alcuni locali di somministrazione.

LEGGI ANCHE – Opportunità di lavoro in Google: posizioni aperte a Roma e Milano

Potenziati anche i controlli a contrasto del fenomeno della  prostituzione,  secondo il piano   predisposto dal Comando Generale, che prevede accertamenti mirati nelle zone maggiormente interessate dal fenomeno, come  via Salaria, Via Palmiro Togliatti, Via Cristoforo Colombo, Viale Marconi , Via Aurelia e in zona  Eur: in totale  29 le sanzioni elevate in violazione del Regolamento di Polizia Urbana, in molti casi  anche a carico dei clienti sorpresi a contrattare  le prestazioni.

Scrivi un Commento

uno × 2 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy