Casilina News
Attualità

Atac, rimborsi Covid: circa 200mila domande in lavorazione

Atac, rimborsi Covid: circa 200mila domande in lavorazione

Il 30 settembre si è concluso il periodo utile per poter chiedere il rimborso degli abbonamenti non utilizzati causa lockdown.

Termini scaduti. Già autorizzate circa 15 mila richieste. Quasi 4.500 clienti assistiti dal Customer Care

Dal 10 agosto, quando Atac ha avviato per conto dei partner Metrebus il sito per inoltrare le richieste, sono state  perfezionate circa 200 mila domande, 15 mila delle quali già autorizzate. Oltre la metà di queste ultime ha riguardato studenti titolari di un abbonamento elettronico metrebus lazio a zone, a cui Atac ha dato priorità per favorire l’acquisto del nuovo abbonamento attraverso il voucher di rimborso prima della data di rientro a scuola.

Nel periodo considerato il servizio di Customer care ha dato supporto a quasi 4.500 clienti bisognosi di assistenza. Circa il 98% di queste richieste di assistenza sono state soddisfatte entro 7 giorni. Un risultato che testimonia il grande sforzo messo in campo da Atac per gestire in tempi brevi la grande mole di istanze pervenute dagli abbonati.

LEGGI ANCHE – Roma. Atac: riparte da Anagnina e Cipro l’iniziativa “+Ricicli +Viaggi”

Tutte le richieste presentate e completate si vedranno riconosciuto entro la fine dell’anno il prolungamento dell’abbonamento annuale, per il periodo riconosciuto dalle norme, o il rilascio di un voucher per l’acquisto di un altro abbonamento mensile.

Scrivi un Commento

18 − nove =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy