Casilina News
Cronaca

Termini, palpeggiata e baciata mentre aspetta il bus: in carcere un 20enne avvicinatosi con la scusa di venderle immagini sacre

roma termini violenza sessuale bus

Roma, Termini Avvicina una giovane con una scusa e la molesta. La vittima riesce a divincolarsi e allerta i Carabinieri che arrestano un ragazzo per violenza sessuale.

La violenza improvvisa su una ragazza

I Carabinieri del Nucleo Roma Scalo Termini e quelli della Stazione Roma Macao hanno arrestato un 20enne romeno, senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di violenza sessuale.

Il giovane si è avvicinato a una 23enne della provincia di Roma, che attendeva il bus al capolinea di piazza dei Cinquecento, con la scusa di venderle alcune immagini sacre. All’improvviso, il 20enne ha stretto a sé la giovane e, tenendola ferma, l’ha palpeggiata e baciata. L’ha poi afferrata ad un braccio e ha cercato di trascinarla per raggiungere un luogo appartato nelle vicine aree di parcheggio, non riuscendo nel suo intento a causa dell’energica reazione della vittima che, una volta divincolatasi, ha attirato l’attenzione dei Carabinieri che transitavano nella piazza.

LEGGI ANCHE – Esquilino, in piena notte lo sbattono al muro e tentano di rapinarlo ma i Carabinieri assistono a tutto: 2 ragazzi in manette

Il bruto, a quel punto, ha tentato la fuga nelle vie limitrofe ma è stato bloccato dai Carabinieri, poco dopo, in via Marsala.

L’arrestato è stato portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

FOTO DI REPERTORIO

Scrivi un Commento

19 − diciannove =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy