Casilina News
Attualità

Roma, prorogata la chiusura dei Centri Sociali Anziani, ma riprendono le attività in Co-housing e Case di Riposo

Roma, prorogata la chiusura dei Centri Sociali Anziani, ma riprendono le attività in Co-housing e Case di Riposo

Prorogata fino al 30 giugno la chiusura dei Centri Sociali Anziani di Roma, previste invece graduali riaperture nelle strutture residenziali e semiresidenziali: sono consentite le attività di piscina e palestra presso le Case di Riposo, Co-housing, Gruppi Appartamento, Centri di Pronta Accoglienza, Case Famiglia per diverse fragilità e Casa Iride, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza nessun assembramento. È quanto disposto da un’ordinanza sindacale.

Riprendono attività in Co-housing e Case di Riposo, prorogata chiusura Centri Sociali Anziani fino al 30 giugno

Saranno possibili i nuovi inserimenti presso Case di Riposo, Co-housing, Gruppi Appartamento e Casa Iride dopo aver effettuato test sierologici o tamponi.

Parenti e visitatori potranno accedere alle strutture residenziali per anziani solo nei casi indicati dalla struttura, nel rispetto delle norme di distanza e con l’obbligo di mascherina e guanti.

LEGGI ANCHE – Coronavirus, controlli nelle Case di Riposo del Lazio: in particolare a Veroli, Cassino e Rieti. Concluso lo svuotamento della casa di riposo di via Galeffi a Roma

Sono limitate le riunioni che prevedono la partecipazione di soggetti estranei solo ai casi strettamente necessari e con l’attuazione di tutte le misure di prevenzione sanitaria.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

13 + 16 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy