Casilina News
Cronaca

Ciociaria, inosservanze DPCM Coronavirus: party serale con gli amici. Multate 16 persone

acuto incendio sterpaglie terreno

Proseguono i controlli disposti da questo Comando tesi al contrasto dell’inosservanza alle disposizioni di al D.L. 19/2020 (relativo all’attuale emergenza nazionale del Covid-19) ed altro.

Ecco i dettagli

I Carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo hanno sanzionato amministrativamente per il “mancato rispetto delle misure di contenimento di cui D.L. 19/2020” un 26enne albanese residente ad Isola del Liri sorpreso aggirarsi, alla guida della propria autovettura, per le vie di questo centro senza giustificato motivo o comprovata esigenza.

Dall’inizio dell’emergenza nazionale COVID-19 i militari dipendenti la Compagnia Carabinieri di Frosinone hanno effettuato controlli nei confronti di 1.260 esercizi pubblici ed oltre 5.600 persone;

Compagnia di Alatri

i militari dei Reparti dipendenti della Compagnia nel corso dei controlli tesi a contrastare l’inosservanza dei divieti imposti dal citato Decreto, hanno proceduto al controllo di nr.5 esercizi commerciali e nr.66 persone, senza riscontrare violazioni in materia;

LEGGI ANCHE – Colleferro-Artena, Quarto Chilometro: calcinacci gettati in strada nei pressi di via San Benedetto

Compagnia di Sora

I militari dei reparti dipendenti della Compagnia nel corso dei servizi tesi al contrasto delle inosservanze dei divieti imposti dal citato decreto hanno proceduto al controllo di nr.35 esercizi commerciali e nr.56 persone, sanzionandone amministrativamente nr.16. Nello specifico, la sera dello scorso 8 maggio, i Carabinieri della Stazione di Sora percorrendo le vie del centro storico di Pescosolido, notavano nei pressi un assembramento di persone che alla  loro vista si dileguavano per le vie circostanti facendo perdere le loro tracce.

A seguito del controllo venivano rinvenute due casse di birra abbandonate sul posto dai fuggitivi che avevano organizzato verosimilmente un “party serale”. Dalla visione delle telecamere di sorveglianza ivi installate venivano identificate e sanzionate 16 persone (14 uomini e due donne di età compresa tra i 20 ed i 40 anni), di cui alcuni di loro responsabilmente si presentavano in caserma ammettendo l’accaduto ed ai quali sono state restituite le due casse di birra recuperate.

Scrivi un Commento

10 + cinque =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy