Casilina News
Cronaca

Aprilia, morto un maresciallo dell’Aeronautica Militare per il Covid-19: era ricoverato dallo scorso 18 marzo

maresciallo aeronautica militare aprilia morto covid 19 coronavirus latina

Aprilia (LT) piange la seconda vittima a causa del Coronavirus (Covid-19).

La notizia

Era ricoverato dallo scorso 18 marzo il 56enne maresciallo dell’Aeronautica Militare deceduto per via del Covid-19. Risulta essere la seconda vittima nel Comune di Aprilia.

LEGGI ANCHE – Paura ad Aprilia, precipita un ultraleggero: occupanti miracolosamente salvi

Il militare è stato probabilmente contagiato mentre operava nella zona rossa di Bergamo, durante la sua ultima missione. Inizialmente posto in regime di isolamento domiciliare, con il peggioramento dei sintomi è stato poi trasferito all’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina, dove, dopo circa un mese, è poi deceduto per via di una crisi respiratoria, effetto del virus.

Il maresciallo dell’Aeronautica Militare prestava servizio all’Aeroporto di Pratica di Mare. È la seconda vittima ad Aprilia, dopo il decesso della donna 86enne deceduta all’Ospedale Sant’Andrea di Roma. Era molto conosciuto in città anche per il suo impegno nella compagnia teatrale amatoriale “Loro di Napoli”.

“Un grave lutto per la Città – commenta il Sindaco di Aprilia, Antonio Terra – ci uniamo al dolore della famiglia per questa perdita, che è di tutta Aprilia”.

“Un triste contributo dell’Arma Azzurra e della Difesa tutta alla lotta al Covid-19” aggiunge il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini. “È in questi tempi difficili che traspare inequivocabilmente il senso del dovere e la fedeltà alle istituzioni che contraddistinguono gli appartenenti alla grande famiglia della Difesa, specificità uniche, preziose e indispensabili che spingono i militari anche all’estremo sacrificio nell’adempimento del proprio dovere. Senso del dovere che l’Aeronautica Militare, che piange oggi la triste perdita in questa crisi senza precedenti, sta dimostrando ogni giorno, in prima linea, nella guerra contro un nemico invisibile”.

“Il Primo Luogotenente – conclude il ministro Guerini – ha dedicato la sua vita proprio al dovere e alle istituzioni e per questo non posso che rivolgergli un ricordo carico di gratitudine.”

FOTO DI REPERTORIO

Scrivi un Commento

diciassette + 8 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy