Casilina News
Attualità

Frosinone, il Gruppo FI chiede una deroga per favorire acquisto di cancelleria ai supermercati

Frosinone, il Gruppo FI chiede una deroga per favorire acquisto di cancelleria ai supermercati

Il Gruppo di Forza Italia in Provincia di FROSINONE, rappresentato dal Capogruppo Gianluca Quadrini,  ha scritto a.S.E. sig. Prefetto Dott. Ignazio Portelli per chiedere la deroga per Supermercati ed Ipermercati relativamente al reparto cancelleria, in merito all’emergenza Coronavirus.

LEGGI ANCHE: Dalla Russia un farmaco per la cura del Covid-19

Di seguito la missiva:

“Egr. sig. Prefetto, l’epidemia di Covid-19 e le misure di contenimento messe in campo dal governo Conte hanno modificato nel profondo la vita di tutti gli italiani, si può uscire di casa solo per comprovati motivi di lavoro, per esigenze mediche o situazioni di necessità, ma ha anche modificato il modo di vivere e lavorare e soprattutto anche di studiare, vista la chiusura forzata della scuola.

Alla luce di quanto su esposto relativamente alla scuola ed alle problematiche della didattica a distanza, noi Consiglieri Provinciali di Frosinone del gruppo di FI, siamo qui a presentarle formale richiesta di valutazione di eventuale deroga ai D.P.C.M. Nazionali per tutti quei supermercati ed ipermercati che hanno il reparto cancelleria in quanto, con le cartolibrerie chiuse, iniziano ad esserci problemi di approvvigionamento di materile di cancelleria necessario per la didattica a distanza dei nostri figli.

Qualche giorno fa Lei ha emanato una Sua circolare ai Sindaci nella quale a disposto: “il divieto per i supermercati ed ipermercati di vendere prodotti diversi dai generi alimentari autorizzati perché ciò costituisce l’aggiramento della chiusura disposta per tutte le altre attività (ad esempio fiori, libri, cancelleria, abbigliamento …) ed un danno ingiusto alle attività commerciali per ora chiuse.”

La nostra richiesta è motivata dal fatto che sta scarseggiando il materiale didattico, vista la numerosa richiesta di didattica a distanza delle scuole e quindi un maggiore uso di quadernoni e penne. Siamo sicuri che Lei sarà sensibile alla tematica sollevata dagli scriventi e siamo certi che troverà la giusta soluzione nell’interesse di tutti gli studenti della Provincia di Frosinone”.

Scrivi un Commento

2 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy