Casilina News
Cronaca

Coronavirus, continuano le truffe online: occhio all’email della falsa dottoressa dell’OMS

Coronavirus truffe online email penelope marchetti falsa dottoressa OMS

Proseguono senza sosta le truffe (anche digitali) legate al coronavirus. La più recente è legata a una fantomatica Dottoressa Penelope Marchetti, che invita ad aprire un allegato in word. Fate attenzione a questa e-mail.

Occhio alle-mail della falsa dottoressa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

La truffa non è evidentissima in quanto il messaggio è scritto in un italiano abbastanza corretto. Tuttavia, già il fatto che nei saluti finali si definisca Dr anziché Dr.ssa induce l’utente ad approfondire. Basta posizionare il cursore del mouse sull’indirizzo email per capire poi che si tratta di una truffa: pur firmandosi come Dottoressa Penelope Marchetti, l’indirizzo da cui proviene l’e-mail è il seguente: julieb@montaininternet.net. Questo l’oggetto e il corpo del messaggio:

LEGGI ANCHE – NAS, occhio ai messaggi truffa su ipotetici rimedi naturali per rafforzare il sistema immunitario contro il coronavirus

Oggetto: Coronavirus: importanti informazioni su precauzioni

Corpo dell’e-mail: Gentile Signore/Signora,

A causa del fatto che nella Sua zona sono documentati casi di infezione dal coronavirus, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha preparato un documento che comprende tutte le precauzioni necessarie contro l’infezione dal coronavirus. Le consigliamo vivamente di leggere il documento allegato a questo messaggio!

Distinti saluti,
Dr. Penelope Marchetti (Organizzazione Mondiale della Sanità – Italia)

LEGGI ANCHE – Coronavirus, occhio all’ennesima truffa online di phishing: ecco come funziona

Insomma, le truffe digitali da coronavirus proseguono senza sosta. Occhio dunque alla falsa dottoressa dell’OMS Penelope Marchetti, che in un allegato illustrerebbe le precauzioni da tenere per difendersi dal virus: si tratta infatti di un tentativo di furto dei dati.

Se ricevete questa email mettetela subito nella spam senza aprirla e soprattutto senza aprire l’allegato. Vi consigliamo di verificare sempre il mittente se ricevete messaggi che vi sembrano sospetti. Anche perché stavolta è il coronavirus, ma può essere anche un semplice messaggio da un indirizzo che è di un vostro conoscente a trarvi in inganno.

Scrivi un Commento

20 − sei =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy