Casilina News
Cronaca

Fidene, non riesce a superare la morte del figlio e si toglie la vita

tivoli cerveteri incidente piscina

Una vera e propria tragedia sembra essersi consumata il giorno dell’epifania, il 6 gennaio 2020, nella zona di Fidene. Un padre di 53 anni, dopo la prematura scomparsa del figlio, sembra essersi tolto la vita.

Non regge il dolore per la morte del figlio e si toglie la vita

Una lettera, un messaggio d’addio indirizzato ai familiari. È quello che avrebbe lasciato un uomo di 53 anni, residente a Roma, zona Fidene. Stando a quelle che sono le prime informazioni del caso, sembrerebbe che l’uomo non sarebbe riuscito a superare la morte del figlio di 18 anni, deceduto qualche mese prima a causa di un incidente stradale.

Da quel giorno, l’uomo sarebbe caduto all’interno del vortice della depressione e da lì, l’idea di farla finita una volta per tutte. Stando a quanto raccolto, l’uomo avrebbe scritto una lettera indirizzata ai familiari dove avrebbe raccontato il dolore, ma soprattutto la voglia di farla finita una volta per tutte.

LEGGI ANCHE – Fidene, Bricoman apre nuovo punto vendita e cerca personale: figure ricercate e come candidarsi

Le chiamate della sorella e poi il ritrovamento

Secondo quanto appreso, sembrerebbe che la sorella della vittima, già dal giorno prima, il 5 gennaio 2020, avrebbe contattato la Polizia visto che era da diverso tempo che non riusciva più ad avere notizie del fratello. Il giorno seguente, gli agenti avrebbero ritrovato il 53enne ormai senza vita, legato ad una corda sul balcone della palazzina dove viveva.

Scrivi un Commento

15 + 15 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy