Casilina News
Cronaca

Appia, paura nell’ambulatorio: 33enne minaccia operatori con siringhe sporche di sangue

Le donne, in concorso tra loro, si erano impossessate di un ingente quantità di formaggio nascondendolo negli indumenti

I Carabinieri della Stazione Roma San Sebastiano hanno arrestato un 33enne romano, con precedenti, per interruzione di pubblico servizio e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo si è introdotto all’interno dell’ambulatorio ASL, di via Appia Antica, dedicato al servizio tossicodipendenti, brandendo due siringe sporche di sangue nei confronti del personale sanitario e li ha minacciati, pretendendo una dose di metadone superiore a quella prevista dal trattamento terapeutico a cui era sottoposto.

LEGGI ANCHE: Torrevecchia, derubano una donna e la trascinano lungo l’asfalto

Al diniego da parte degli operatori, il 33enne è andato in escandescenza, facendo interrompere tutte le attività ambulatoriali. A seguito di una segnalazione giunta al 112, i Carabinieri sono intervenuti dopo pochi minuti e, dopo una strenua resistenza da parte dell’esagitato, sono riusciti a bloccarlo ed ammanettarlo.

Scrivi un Commento

6 + 13 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy