Casilina News
Cronaca

Prima Porta, 14enne picchiato e derubato da baby gang vicino la stazione: nei guai un 17enne di Capena

Rapina, spaccio e lesioni a Ferentino: 30enne di Supino condotto presso la Casa Circondariale di Frosinone

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale sono intervenuti a seguito di una rapina ai danni di un ragazzino romano di 14 anni nei pressi della stazione ferroviaria di Prima Porta.

ROMA, RAGAZZO MINORENNE PICCHIATO E DERUBATO DA UNA GANG DI GIOVANI

LEGGI ANCHE – Sgominata a Roma la banda del car sharing: operava tra Prima Porta, La Giustiniana e Labaro

La giovane vittima ha riferito ai militari che mentre si trovava nel piazzale antistante lo scalo ferroviario era stato avvicinato da un gruppo di ragazzi, anche loro di giovane età, che dopo averlo accerchiato lo hanno colpito con calci e pugni mentre uno di loro gli ha sfilato dalle mani il telefono cellulare. Dopo il raid, gli aggressori sono scappati a piedi facendo perdere le loro tracce.

Nel corso dell’attività investigativa, i Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima e da alcuni testimoni presenti, sono riusciti ad individuare un ragazzo – identificato, poi, in un romano di 17 anni residente a Capena e già conosciuto alle forze dell’ordine – che coincideva con le descrizioni fornite dalle persone sentite subito dopo il grave episodio.

ARRESTATO DAI CARABINIERI UNO DEI COMPONENTI DEL BRANCO

Inoltre, a seguito di una perquisizione scattata nell’abitazione del 17enne, i Carabinieri hanno rinvenuto gli indumenti utilizzati durante la rapina.

Il componente del branco è stato arrestato con l’accusa di rapina e portato nel Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli, dove rimane in attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria.

La giovanissima vittima, trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “Agostino Gemelli”, è stata trattenuta in osservazione – non in pericolo di vita – a seguito dei ripetuti colpi ricevuti alla testa.

Foto di repertorio

Scrivi un Commento

1 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy