Casilina News
Cronaca

Capena, fermato pusher 36enne. In casa un laboratorio per la preparazione di droga

Capena, fermato pusher. In casa un laboratorio per produrre droga

 A Capena, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Monterotondo, insieme ai colleghi della Sezione Radiomobile hanno arrestato, in flagranza di reato, un 36enne di Capena, già noto alle Forze dell’Ordine, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il fermo del pusher.

Il pusher, fermato in prima battuta dai militari della Sezione Radiomobile nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale sulla via Tiberina, veniva trovato in possesso di 5 confezioni di cocaina per un totale di 4 grammi circa, nonché di 8.000 euro in banconote di vario taglio, chiaro indice dell’attività di spaccio. Per questo motivo, i Carabinieri hanno fatto scattare una perquisizione anche nella sua abitazione.

LEGGI ANCHE – Roma, Halloween da incubo per i pusher della Capitale: 8 persone arrestate durante i controlli dei Carabinieri

A Capena, i militari della Sezione Operativa dei Carabinieri di Monterotondo si sono trovati di fronte ad un vero e proprio laboratorio di confezionamento per lo spaccio: 5 confezioni di sostanza stupefacente per un peso totale di circa 1 Kg di cocaina, un panetto di hashish del peso di 70 grammi, un barattolo contenente 370 grammi di marijuana e una pianta di cannabis già in essiccazione di 90 centimetri di altezza.

I controlli nell’abitazione

Nell’abitazione, inoltre, sono stati rinvenuti un notevole quantitativo di materiale utile per la preparazione e il confezionamento dello stupefacente, una macchina per sottovuoto, vari bilancini di precisione, nastri adesivi e coltelli intrisi di sostanza stupefacente.

L’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Rebibbia su disposizione dell’A.G. di Tivoli.

Scrivi un Commento

cinque × tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy