Casilina News
Tailorsan
Cronaca

San Lorenzo, giustifica possesso di droga mostrando scontrino del Cannabis Shop, ma le analisi dello stupefacente lo incastrano: pusher in manette

San Lorenzo pusher arrestato

La scorsa sera, durante mirati servizi antidroga nel quartiere San Lorenzo, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo hanno arrestato un 46enne del Marocco, senza fissa dimora e con precedenti, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri hanno notato l’uomo, in piazza dell’Immacolata, cedere alcune dosi di marijuana ad un giovane, ed è stato bloccato. Il 46enne, vistosi alle strette, ha tentato di disfarsi di altre dosi gettandole dietro una fioriera sul marciapiede, ma i Carabinieri le hanno subito recuperate.

Come ultimo disperato tentativo di eludere gli accertamenti, l’imperterrito pusher, per giustificare il possesso delle dosi di stupefacente, ha mostrato ai Carabinieri lo scontrino di un Cannabis Shop del quartiere, attestante l’acquisto di “cannabis light”.

Il fermato, però, non aveva fatto i conti con i Carabinieri che hanno sottoposto la sostanza sequestrata al narcotest svelando la presenza di principio attivo (THC) non compatibile con le sostanze attualmente commerciabili, e quindi illegale.

Nelle tasche dell’uomo, i Carabinieri hanno trovato anche denaro contante, provento dello spaccio.

L’arrestato è stato portato e trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo.

L’acquirente, giovane romano, è stato identificato e segnalato, quale assuntore, all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma.

Scrivi un Commento

20 + tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy