Casilina News
Attualità

Esquilino, Palazzo occupato. Medicina Solidale: “Stare dalla parte dei più deboli non significa difendere l’illegalità”

esquilino palazzo occupato medicina solidale
Medicina Solidale ha voluto dire la sua in merito al gesto dell’Elemosiniere del Papa che sta facendo discutere in queste ultime ore:
“È triste dovere costatare che per la campagna elettorale delle prossime europee si tenti di trasformare un gesto di solidarietà e speranza in un atto illegale. Certamente l’Elemosiniere del Papa non ha bisogno della nostra difesa, ma dobbiamo sottolineare che da sempre è al fianco di chi si occupa degli invisibili nella nostra città. Centinaia di bambini, donne e anziani che vivono dimenticati dalle istituzioni e se gli va bene in stabili di cemento, altrimenti sotto baracche di cartoni e di lamiera”.
E’ quanto dichiara LUCIA ERCOLI, direttore dell’associazione MEDICINA SOLIDALE.
“Medicine, cibo, vestiario e denaro – aggiunge ERCOLI – che ogni giorno ci arrivano dall’Elemosineria per i più fragili che incontriamo nei quartieri di Roma e nei nostri ambulatori di strada e nelle occupazioni. Questo certo non significa sostenere l’illegalità, ma aiutare chi soffre ed è più debole”.
“Occorre – conclude ERCOLI – recuperare il senso del giusto e del vero per il bene della nostra città. Ci domandiamo dove sono state le istituzioni che dovrebbero tutelare la salute e l’integrità di tanti bambini che vivono nelle strade, nelle occupazioni e nei campi improvvisati. La campagna elettorale non può permettersi, in un paese democratico, di tritare letteralmente come uno schiacciasassi i diritti di minori italiani e stranieri che sopravvivono nella Capitale del Cristianesimo”.

Scrivi un Commento

diciannove − dodici =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy