Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Ferentino, ex responsabile di una sala slot del Bingo nei guai per vari reati

Anagni, tenta di forzare la porta di casa dell'ex dopo un litigio: i Carabinieri intervengono e arrestano l'uomo

Nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione Carabinieri di Ferentino, traevano in arresto un 49enne di origini siciliane residente nella suddetta località.

L’uomo era già censito per furto aggravato, esercizio abusivo di giochi d’azzardo, scommesse clandestine, trasferimento fraudolento di valori, nonché sorvegliato speciale di P.S., in esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Catania, dovendo lo stesso espiare anni 2 e mesi 8 reclusione per il reato di furto aggravato in concorso commesso in Ferentino nell’anno 2015, quando, in qualità di responsabile della sala slot del “Bingo” di Ferentino, si appropriava in diverse tranche della somma complessiva di € 30.000 circa.

Lo stesso, dopo le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.

Scrivi un Commento

4 + 12 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy