Casilina News
Tailorsan
Politica

Tivoli, bilancio di previsione: Italia in Comune Tivoli: “Crisi annunciata”

tivoli bilancio di previsione italia in comune

Il movimento politico “Italia in Comune Tivoli”, ha voluto rilasciare un comunicato stampa sul bilancio di previsione 2019/2021 del Comune di Tivoli:

Il Sindaco Proietti ha presentato il Bilancio di Previsione 2019/2021 del Comune di Tivoli insieme al Previsto Piano Triennale delle Opere Pubbliche ( Investimenti ).

Esprimiamo la nostra profonda preoccupazione per i conti presentati da Proietti.

1) DEFICIT STRUTTURALE di 24,5 milioni di Euro;

2) Residui Attivi (Crediti non recuperati) per 94 milioni di Euro;

3) Residui Passivi (Debiti non pagati) per 30 milioni di Euro;

4) Previsione di anticipazioni di Tesoreria (Prestiti concessi dalla Banca Tesoriera al Comune) per 20,5 milioni di Euro Proietti, con il Bilancio presentato all’approvazione del Consiglio Comunale, prevede:

1) Tagli alle Politiche Sociali del 13% (Portando il livello di incidenza di tale Misura ad un misero 9% sul totale di Bilancio);

2) Tagli alla Misura Sviluppo Economico del 66% (In un momento in cui la Città avrebbe bisogno, all’opposto, di massicci interventi di sostegno);

3) Tagli alle Spese per la Sicurezza e Ordine Pubblico del 5%;

4) Tagli agli interventi sul Turismo del 20% (Nonostante abbia triplicato la Tassa di Soggiorno senza riuscire ad inserire, come prevede la Legge, questa manovra all’interno di un serio Programma di Promozione Turistica);

5) Tagli allo Sviluppo sostenibile e all’Ambiente del 16%
Proietti propone un Piano di Investimenti nei Lavori Pubblici imperniato su risorse già acquisite da Amministrazioni precedenti (Contratti di Quartiere risalenti al 2006, di cui non si può avere alcuna certezza), Investimenti dei Privati ( Project Financing ) e trasferimenti finalizzati da Enti sovraordinati ( Occorre però saper presentare Progetti adeguati, cosa mai fatta in questi ultimi 5 anni ).

Il Programma delle Opere Pubbliche in una percentuale di almeno il 60% è lo stesso presentato nel 2018.
Proietti non prevede l’accensione di Prestiti per finanziare investimenti diretti.

Proietti diminuisce la TARI del 2% (da 3 a 6 euro circa all’anno per Nucleo Famigliare) dopo aver aumentato le tariffe di sosta nei Parcheggi e nelle predisposte Aree Comunali a LIVELLI STRATOSFERICI.

E’ preoccupante la situazione FINANZIARIA del COMUNE DI TIVOLI.

Proietti non riesce a incassare i crediti dell’ENTE ( Tasse e Tributi ), paga i Fornitori in ritardo ( Media di 126 giorni per saldare le fatture quando la Legge impone di rispettare i 90 giorni ) e per poter gestire la Cassa del Comune si fa anticipare i fondi dalla BANCA TESORIERA ( Proietti ha indicato anticipazioni per 20,5 milioni di Euro nel suo Bilancio di Previsione per il 2019, con un aggravio dei costi connessi all’impatto degli interessi passivi ).

Proietti non recupera l’evasione e il non pagato della TARI , in questo modo costringe l’ASA a allungare i tempi di pagamento ai Fornitori ( Vedi i BILANCI ASA ) in assenza dei Flussi in Entrata provenienti dal Comune di Tivoli in virtù del Contratto di Fornitura esistente, creando con ciò un doppio danno:

1) All’ASA

2) Al Comune

Chiediamo a Proietti:

1) Di rendere pubblico il dato sui mancati incassi dei Tributi e di tutte le altre voci

2) Di rendicontare dettagliatamente i rapporti con l’ASA

3) Di consentire ai Cittadini di poter VALUTARE i suoi Bilanci attraverso un percorso di PARTECIPAZIONE e di SOCIALIZZAZIONE dei risultati raggiunti.
In queste Condizioni la progressiva riproposizione dei mancati incassi nel corso del Tempo rischia seriamente di esporre il BILANCIO DEL COMUNE DI TIVOLI ad una CRISI FINAZIARIA nel breve periodo con un collasso generalizzato delle Politiche di Gestione Finanziaria dell’ENTE.
Proietti, in cinque anni di Governo della Città, non è riuscito a intercettare un misero finanziamento pubblico finalizzato agli investimenti strutturali per pura e semplice INCAPACITA’ PROGETTUALE.
Proietti, NEL DUP, NULLA DICE relativamente alle Società Partecipate.

A che punto è la questione Terme Acque Albule?

Perché ha operato per una ipotesi riservata ( Scissione Societaria ) portata avanti senza il mandato esplicito del Consiglio Comunale che mai è stato investito del problema se non dopo le pressioni della Minoranza e di molti Cittadini?

Cosa c’è dietro questa fantomatica Scissione Societaria?

Proietti deve dare molte risposte.
E’ ORA che inizi a farlo!

Italia in Comune di Tivoli promuoverà una raccolta di Firme tra i Cittadini per chiedere a Proietti le Risposte che fino ad ora mai ha dato pubblicamente.

Scrivi un Commento

14 − 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy