Casilina News
Tailorsan
Lavoro

Poste Italiane, 3170 posti di lavoro entro il 2020: al via le nuove assunzioni

poste italiane lavoro laureati economia

Sono ben 3170 i nuovi posti di lavoro che Poste Italiane creerà nel proprio organico entro il 2020. L’azienda ha firmato un accordo per assumere poco più di 3000 unità nell’arco di due anni. L’accordo segue quello firmato lo scorso giugno sulle politiche attive del lavoro riguardanti il triennio 2018-2020.

Poste Italiane, 3170 nuovi posti di lavoro tra 2019 e 2020: i dettagli

La stipula è stata definita nell’ambito di una riorganizzazione aziendale. Sono previste nuove assunzioni di personale con contratto part-time all’interno degli stabilimenti di Posta, Comunicazione e Logistica conseguente a un piano di uscite stilato su esodi volontari, poiché incentivati.

Nel nuovo modello di funzionamento saranno previsti investimenti in automazione e sulla Lean Production: la modalità che permette di garantire il miglioramento continuo dei processi produttivi tramite la partecipazione attiva dei lavoratori. Questa filosofia mira a limitare gli sprechi fino a eliminarli del tutto o comunque quanto più possibile. Verranno inoltre introdotti nuovi processi organizzativi, nuove tecnologie e strumenti di lavoro.

Obiettivi: potenziare e-commerce e assunzioni di personale nel front office

Poste Italiane, quotata alla Borsa di Milano dal 2015, è il più grande Gruppo italiano con più di 130.000 dipendenti. Offre prodotti e servizi nei settori della corrispondenza con oltre 2.000 centri di distribuzione su tutto il territorio nazionale, della logistica, dei sistemi di pagamento, dei servizi finanziari e delle assicurazioni con una rete di 12.800 Uffici Postali. Vanta 34 milioni di clienti, 15 milioni di download delle app e ha emesso finora 25 milioni di carte di pagamento.

L’accordo di Poste Italiane prevede un incremento delle Linee di Business a livello territoriale per potenziare il ruolo dell’azienda nel mercato dell’e-commerce. Sono previsti anche interventi per il rafforzamento delle attività di sportello all’interno degli uffici postali tramite l’assunzione di risorse part-time da dedicare alle attività di front end e alla ricollocazione in produzione delle risorse provenienti dallo staff.

Le azioni previste dall’accordo saranno ovviamente oggetto di incontri sindacali periodici, sia a livello locale che nazionale. Nel Lazio, le assunzioni riguarderanno tutte le province: Frosinone, Latina, Rieti, Roma e Viterbo. Per candidarsi basterà tenere d’occhio il sito ufficiale (nella sezione Lavora con noi e Posizioni aperte) oppure inviare già da adesso una candidatura spontanea cliccando qui. Segnaliamo inoltre che al momento risulta possibile iscriversi alla seguente offerta di lavoro:

In relazione al Piano strategico “Deliver 2022”, con riferimento ai Servizi Finanziari e in un’ottica di rafforzamento della rete commerciale, si ricercano giovani laureati in discipline economiche da avviare all’attività di consulenza sui prodotti finanziari e assicurativi collocati da Poste Italiane.
I candidati individuati saranno inseriti all’interno della rete di Uffici Postali su tutto il territorio nazionale

Requisiti

• Laurea Magistrale in Discipline Economiche (Economia e Commercio, Economia Aziendale, Economia Istituzioni e Mercati Finanziari, Scienze Bancarie ed Assicurative, Economia Intermediari Finanziari e Scienze Statistiche) conseguita con votazione finale non inferiore a 102/110.
• Spiccate doti commerciali, forte orientamento al cliente e dinamismo.

• Ottima conoscenza degli strumenti di Office Automation.

Sede di lavoro – Intero territorio nazionale

Tipologia offerta – Contratto di apprendistato della durata massima di 36 mesi.

Scrivi un Commento

4 − 4 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy