Casilina News
Cronaca

Cassino, Piedimonte San Germano e San Vittore: reati contro il patrimonio e possesso di droga i reati emersi dai controlli dei Carabinieri

Castro Pretorio, manomette i sigilli del contatore dell'energia elettrica: arrestato titolare di un fast food che aveva rubato 50mila euro di energia

I Carabinieri della Compagnia di Cassino, nell’ambito del piano di sicurezza predisposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone e al fine di prevenire e reprimere i reati predatori, lo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché garantire sicurezza stradale, infondendo così tranquillità nei cittadini, ha predisposto un mirato servizio coordinato nell’intera giurisdizione della Compagnia, con l’impiego delle pattuglie delle Stazioni dipendenti dislocate nelle più importanti arterie stradali, effettuando posti di controllo finalizzati ad intercettare pregiudicati e persone sospette.

I risultati dell’attività svolta dai Carabinieri a Cassino

Cassino, in un noto quartiere popolare della città martire, i Carabinieri hanno rinvenuto dietro una panca posta nell’area condominiale di un palazzo, un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso complesso di grammi 100.  Il rinvenimento veniva effettuato materialmente da un’unità cinofila di Santa Maria Galeria (RM),  fatta intervenire a richiesta dei militari per il controllo di  persone di interesse operativo. Sono in corso indagini per addivenire all’identificazione del proprietario dello stupefacente.

Altra sostanza stupefacente veniva rinvenuta dai militari operanti nel corso dell’identificazione di  due giovani i quali mentre passeggiavano per una via del centro, alla vista della pattuglia cercavano di sottrarsi al controllo. Immediatamente i Carabinieri insospettiti procedevano alla loro perquisizione personale rinvenendo in possesso dei due giovani, uno spinello già confezionato contenente sostanza stupefacente del tipo hashish. I due venivano segnalati alla Prefettura di Frosinone per detenzione di stupefacenti per uso personale.

Sempre a Cassino gli stessi militari, controllavano due campani di 23 e 25 anni, entrambi già censiti per reati contro patrimonio, mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi di attività commerciali del centro. Gli stessi stante la mancata giustificazione di validi motivi circa la loro presenza in loco, venivano proposti per l’irrogazione del Foglio di Via Obbligatorio.

Reati contro il patrimonio a Piedimonte San Germano e San Vittore nel Lazio

A Piedimonte San Germano, i militari della locale Stazione,  impegnati nel medesimo servizio controllavano in tre distinti interventi tre napoletani, un 40enne, un 37enne ed un 42enne, tutti già censiti per reati contro patrimonio, mentre si aggiravano con atteggiamento sospetto nei pressi del parcheggio di un noto centro commerciale del luogo. Un quarto campano, di anni 24, veniva invece controllato mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di abitazioni isolate. A carico degli stessi, che non davano giustificazioni plausibili circa la loro presenza in zona, veniva avanzata proposta di rimpatrio con F.V.O. e divieto di ritorno in quel centro.

San Vittore del Lazio, nella tarda serata i Carabinieri della competente Stazione di Cervaro, intercettavano un’autovettura con due persone a bordo, segnalata da alcuni cittadini del luogo mentre si aggirava per le strade del piccolo borgo con fare sospetto. Dal controllo effettuato, emergeva che il conducente dell’auto, un 33enne della provincia di Napoli, era già censito per reati contro il patrimonio. Anche in questo caso, ricorrendone i presupposti di legge, i due venivano proposti al per l’allontanamento con Foglio di Via Obbligatorio e divieto di ritorno in quel centro per un periodo di anni 3.

Nel corso del servizio, che ha visto impiegati 10 militari e 5 automezzi, venivano inoltre:

       identificate 51 persone;

       controllati 38 veicoli;

       elevate 5 contravvenzioni al C.d.S.;

       eseguite 8 perquisizioni personali, veicolari e locali.

Scrivi un Commento

due − uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy