Casilina News
Attualità

Eco X, ammessa la costituzione di parte civile del Comune di Pomezia: respinto il patteggiamento per l’imputato

pomezia eco x 3 anni responsabile azienda

Nel processo, avvenuto nella giornata di ieri 5 marzo 2019, per l’incendio del 5 maggio 2017 alla Eco X di Pomezia, in corso al tribunale di Velletri, il giudice ha ammesso la costituzione di parte civile del Comune di Pomezia. Lo rende noto il Comune stesso in una nota stampa, qui di seguito:

All’udienza preliminare che si è tenuta nella mattina di ieri, il Tribunale di Velletri, ritenendo valide le motivazioni prodotte dal Comune sulle conseguenze dell’incendio del 5 maggio, anche all’immagine, ha ammesso la costituzione di parte civile del Comune di Pomezia.

Il Tribunale ha invece respinto la richiesta di patteggiamento, mandando quindi a processo l’imputato nella forme del giudizio abbreviato il 20 marzo 2019, sempre presso il Tribunale di Velletri.

La dichiarazione del sindaco di Pomezia Andriano Zuccalà:

“L’Amministrazione Comunale proseguirà le proprie azioni in ogni sede al fine di dare giustizia a tutti i nostri cittadini che, in conseguenza di tale grave incendio, hanno dovuto subire gravi situazioni di emergenza durate per mesi – dichiara il Sindaco Adriano Zuccalà – teniamo alta l’attenzione sulla vicenda, al fine di garantire il superamento della criticità ambientale e la chiusura definitiva dei procedimenti penali ed amministrativi”.​

Scrivi un Commento

dieci − 10 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy