Casilina News
Eventi

Roma, Festa del Libro e della Lettura 2019: il programma della decima edizione che si terrà dal 14 al 17 marzo

Roma, Festa del Libro e della Lettura 2019: il programma della decima edizione che si terrà dal 14 al 17 marzo

Presentato alla Sala Ospiti dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, il programma della decima edizione della Festa del Libro e della Lettura che si terrà nella Capitale dal 14 al 17 marzo.

Il Festival, prodotto dalla Fondazione Musica per Roma e curato da Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco, in questi anni ha appassionato e coinvolto con i suoi temi, approfondimenti, novità letterarie e grandi protagonisti della letteratura, oltre 325 mila persone e oltre 1000 scrittori.

Roma, Auditorium Parco della Musica 04 03 2019
Conferenza stampa di presentazione della decima edizione di LIBRI COME Festa del Libro e della lettura
intervengono: Marino Sinibaldi, Aurelio Regina, Luca Bergamo e Josè Dosal
© Fondazione Musica Per Roma /
foto Musacchio, Ianniello & Pasqualini

PRESTO AL VIA LA DECIMA EDIZIONE DI LIBRI COME – LIBERTA’

Il festival verrà inaugurato giovedì 14 marzo, per il terzo anno consecutivo, in 10 Biblioteche di Roma, facendo così cominciare la festa del Libro lì dove i lettori si riuniscono nei loro Circoli di Lettura.

Il tema scelto per questa edizione è complesso, sempre attuale, politico e poetico: Libertà. Un tema che varca i singoli confini nazionali e tocca in questi mesi principalmente l’Europa, portando a Roma il dibattito sull’attualità, a due mesi dalle Elezioni Europee di maggio e a dieci giorni  dalla data cruciale per la Brexit. Nel programma molti autori europei provenienti da quell’Europa dove il concetto di libertà, nelle sue diverse accezioni, viene oggi messo in discussione. Tra i nomi di spicco di questa edizione segnaliamo i protagonisti del romanzo e del pensiero europeo: dalla Spagna Javier Cercas, Clara Usón, e Manuel Vilas; per la Francia Adelaide Bon, Adeline Dieudonné e Bernard Guetta, per il Regno Unito Anthony Cartwright, Amanda Craig e l’anglocanadese Rachel Cusk, per la Polonia Olga Tokarczuk, per l’Ungheria Agnes Heller, per la Russia Zoja Svetova, per la Germania Uwe Timm, per la Slovenia Slavoj Zizek e infine per l’Olanda Kader Abdolah e Arnon Grunberg. Insieme a loro, due grandi autori della letteratura Usa, Peter Cameron e Andre Dubus III, e infine lo scrittore haitiano naturalizzato canadese Dany Laferriére.

Il tema verrà declinato in maniera differente da ciascuno degli autori chiamati a tenere una lezione di Libertà. Vedremo cosa significa la libertà nello spazio per Samantha Cristoforetti; a quale libertà conduce l’arte con Tomaso Montanari; cosa significa la libertà applicata alla memoria con Michela Marzano, di quella dell’antichità per i greci con Matteo Nucci; la libertà e l’amore con Massimo Recalcati, della libertà offerta dalla natura con Stefano Mancuso, quella del linguaggio con Giuseppe Antonelli, la libertà a scuola e secondo i bambini secondo Franco Lorenzoni. Leonardo Colombati ci condurrà in viaggio nella libertà musicale di Bruce Springsteen e Sandro Veronesi affronterà quella dei corpi, dell’impegno politico.

Questo compleanno importante, i 10 anni, sarà festeggiato venerdì 15 dal concerto di Franco Piersanti autore delle musiche del film Tv Il Commissario Montalbano che verranno eseguite dall’Orchestra Roma Sinfonietta, e nella serata finale con un evento di chiusura, Libertà va cercando, con proiezioni, riflessioni e musica dal vivo della PropagandaOrkestra, ma soprattutto con la partecipazione, ad ora, di Roberto Burioni, Francesca Mannocchi, Riccardo Noury, Antonio Rezza.

IL PROGRAMMA COMPLETO

L’apertura del Festival, giovedì sera alle 18, è organizzata anche quest’anno in collabora-zione con le Biblioteche di Roma che ospiteranno in contemporanea in dieci biblioteche della città dieci autori come Amanda Craig, Roberto Costantini, Cinzia Leone, Michela

Marzano, Enrico Palandri, Maria Francesca Venturo, Viola Di Grado, Goffredo Buccini, Enrico Castelli Gattinara. Un progetto realizzato assieme all’Assessorato alla Crescita Culturale che in tre anni ha portato fuori dall’Auditorium e in tutta Roma tanti scrittori coinvolgendo pubblici di aree differenti della città.

I GRANDI AUTORI STRANIERI E IL FOCUS SULL’EUROPA

Nel programma molti autori europei provenienti da quell’Europa dove il concetto di libertà, nelle sue diverse accezioni, viene oggi messo in discussione. Tra i nomi di spicco di questa edizione segnaliamo i protagonisti del romanzo e del pensiero europeo: dalla Spagna Javier Cercas, Clara Usón, e Manuel Vilas; per la Francia Adelaide Bon, Adeline Dieudonné e Bernard Guetta, per il Regno Unito Anthony Cartwright, Amanda Craig e l’anglocanadese Rachel Cusk, per la Polonia Olga Tokarczuk, per l’Ungheria Agnes Heller, per la Russia Zoja Svetova, per la Germania Uwe Timm, per la Slovenia Slavoj Zizek e infine per l’Olanda Kader Abdolah e Arnon Grunberg. Insieme a loro, due grandi autori della letteratura Usa, Peter Cameron e Andre Dubus III, e infine lo scrittore haitiano natu-ralizzato canadese Dany Laferriére.

I GRANDI SCRITTORI E OSPITI ITALIANI

Tra gli ospiti italiani che discuteranno il tema Libertà: Edoardo Albinati, Nicolò Ammaniti, Alberto Angela, Diego Bianchi, Andra e Tatiana Bucci, Andrea Carandini, Gianrico Carofiglio, Sabino Cassese, Cristina Cattaneo, Roberto Costantini, Mauro Covacich, Samantha Cristoforetti, Gianni Cuperlo, Marco Damilano, Maurizio De Giovanni, Dente, Giuliano Ferrara, Claudia Gerini, Marco Gualazzini, Nicola Lagioia, Maurizio Landini, Enrico Letta, Neri Marcoré, Mario Martone, Michela Marzano, Marco Missiroli, Tomaso Montanari, Michela Murgia, Riccardo Noury, Matteo Nucci, Giacomo Papi, Francesco Piccolo, Massimo Recalcati, Antonio Rezza, Elena Stancanelli, Nadia Terranova, Emanuele Trevi, Walter Veltroni, Carlo Verdelli, Sandro Veronesi, Simona Vinci e molti altri.

INCONTRI E LEZIONI DI LIBERTÀ

Il tema verrà declinato in maniera differente da ciascuno degli autori chiamati a tenere una lezione di Libertà. Vedremo cosa significa la libertà nello spazio per Samantha Cristoforetti; a quale libertà conduce l’arte con Tomaso Montanari; cosa significa la libertà applicata alla memoria con Michela Marzano, di quella dell’antichità per i greci con Matteo Nucci; la libertà e l’amore con Massimo Recalcati, della libertà offerta dalla natura con Stefano Mancuso, quella del linguaggio con Giuseppe Antonelli, la libertà a scuola e secondo i bambini secondo Franco Lorenzoni. Leonardo Colombati ci con-durrà in viaggio nella libertà musicale di Bruce Springsteen e Sandro Veronesi affronterà quella dei corpi, dell’impegno politico.

LIBRI COME – SCUOLA

Le mattinate con le scuole medie e superiori apriranno come di consueto le giornate di giovedì e venerdì, proponendo quattro incontri, due lezioni e due laboratori artistici. Si comincerà con la Lezione di giornalismo, quest’anno affidata a Francesco Costa, 34enne vicedirettore de Il Post, che con l’ausilio di materiale audio e video, mostrerà le trasforma-zioni del giornalismo e le sue diverse ramificazioni e specializzazioni. La seconda lezione sarà quella del linguista Giuseppe Antonelli, guida di un viaggio dentro l’italiano attraverso le parole e i significati che ci raccontano, che ci identificano, che si trasformano e ci tra-sformano nel tempo. Infine due laboratori artistici di Roberto Abbiati, attore, illustratore e musicista che insegnerà ai ragazzi delle scuole medie come essere creativi.

LIBRI COME – MOSTRE

Torna per il quinto anno consecutivo AutoRitratti, la mostra in progress di Riccardo Musacchio e Flavio Ianniello, con la collaborazione di Chiara Pasqualini, che riprende gli autori di Libri Come in un set appositamente allestito in Auditorium e li mette di fronte al proprio ritratto, chiedendo loro di scrivere a margine un pensiero, un ricordo, una sensa-zione che la stampa suscita. Una ricchissima retrospettiva di AutoRitratti con il meglio dei 10 anni di Libri Come verrà allestita nella Sala Sinopoli. La mostra dedicata al fumetto e al disegno è affidata quest’anno a Mauro Biani, vignettista e illustratore che sulle pagine del Manifesto e dell’Espresso racconta il nostro presente. La selezione dei suoi lavori si aprirà con un omaggio a Giulio Regeni, simbolo contemporaneo dell’assenza di verità e, dunque, dell’assenza di Libertà. Tutte le mostre sono a ingresso libero.

LIBRI COME – COLLABORAZIONI

Libri Come è frutto di importanti collaborazioni, prima tra tutte quella con le Biblioteche di Roma, che per il terzo anno consecutivo ne ospiteranno l’inaugurazione giovedì 14 marzo, mettendo a disposizione 10 biblioteche e facendo così cominciare la festa del Libro lì dove i lettori si riuniscono nei loro Circoli di Lettura.

Altra importante collaborazione sarà quella con il BookPride di Milano, che quest’anno avrà luogo negli stessi giorni di Libri Come. Questi due importanti festival letterari si ter-ranno in contemporanea in due città cruciali per l’editoria e la cultura e condivideranno 10 ospiti, che saranno presenti in entrambi i programmi, con l’obiettivo di agire non in termini di competizione, ma in un’ottica di alleanza e condivisione. I dieci autori Kader Abdolah, James Barrat, Peter Cameron, Anthony Cartwright, Mauro Covacich, Dany Laferrière, Ersi Sotiropoulos, Uwe Timm, Clara Usón, Franco Lorenzoni saranno ospiti delle due città e delle due manifestazioni.

Grande novità di questa decima edizione sarà la collaborazione con il Premio Strega 2019. Per la prima volta la conferenza stampa del Premio, nella quale verranno annunciati i can-didati dello storico riconoscimento, si terrà in Auditorium, all’interno di Libri Come, dome-nica 17 marzo alle ore 12.30, con la partecipazione di Giovanni Solimine, Melania Mazzucco e Giuseppe D’Avino.

Ancora va ricordata la collaborazione con due importanti istituti di cultura stranieri, l’Isti-tuto Cervantes e l’Institut Français d’Italie che organizzerà l’incontro in lingua francese con Adeline Dieudonné e Philippe Claudel.

Infine, si rinnovano le partecipazioni con due associazioni e un settimanale che da sempre operano con impegno nella direzione delle Libertà: rispettivamente Amnesty International, Save the Children e Internazionale.

LIBRI COME – PARTNERSHIP

Come tutti gli anni ci sarà la partecipazione di Radio3, che sarà presente con il consueto Corner dal quale verranno trasmesse in diretta, e alla presenza del pubblico, le interviste e gli incontri delle due puntate speciali di Fahrenheit, la trasmissione di Radio3 condotta da Loredana Lipperini e dedicata ai libri. L’Agenzia Dire sarà inoltre media partner di Libri Come.

LIBRI COME – LA FESTA

Libri Come è da dieci anni una delle manifestazioni più importanti della stagione cultu-rale romana e nazionale e in queste edizioni ha collezionato oltre 325 mila presenze. Lo spirito di Libri Come è il suo carattere di festa per la città dove gli autori e i protagonisti del panorama culturale e artistico si incontrano e si confrontano con il pubblico dei lettori cercando di abbattere i confini tra chi i libri li fa e chi li legge, mettendo al centro l’oggetto Libro. L’idea di fondo è che ci sia un libro per chiunque, che qualsiasi aspetto della nostra vita quotidiana, dalla cultura all’economia, dalle scienze alla tecnologia, passi per un libro, perché nei libri c’è il mondo.

Questo compleanno importante, i 10 anni, sarà festeggiato nella serata finale con un evento di chiusura, Libertà va cercando, con proiezioni, riflessioni e musica dal vivo della PropagandaOrkestra, ma soprattutto con la partecipazione, ad ora, di Roberto Burioni, Francesca Mannocchi, Riccardo Noury, Antonio Rezza.

Scrivi un Commento

1 × 3 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy