Casilina News
Cronaca

Largo Sperlonga, va con un trans e non ha soldi per pagare: “Barbie” chiede la somma maggiorata per restituire lo smartphone sottratto al cliente

Controlli anti prostituzione a Cassino: identificata una donna, inadempiente al foglio di via

Largo Sperlonga. Estorce denaro ad un cliente in cambio della restituzione del telefono cellulare. La Polizia di Stato arresta un cittadino straniero soprannominato “Barby”.

Un cliente non in grado di pagare una notte con un transessuale, almeno non il totale della somma pattuita, quella di 300 euro. E’ stato questo il probabile motivo che ha spinto un giovane brasiliano, soprannominato “Barby”, a trattenere il telefono consegnatogli dal cliente e a pretendere dallo stesso la somma di 500 euro per la restituzione.

La vittima ha così chiesto aiuto agli agenti del commissariato Flaminio, concordando con loro un appuntamento esca, nel corso del quale avrebbe consegnato i soldi richiesti. Avvenuto lo scambio i poliziotti hanno fermato T.D.A.A.

Indosso al 27enne i poliziotti hanno così trovato le banconote, in precedenza fotocopiate, per una somma complessiva di 500 euro. Il giovane è stato arrestato per estorsione.

Scrivi un Commento

19 − 13 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy