Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Il padre di Serena Mollicone a Chi l’ha visto? dopo circa 20 anni, il giallo di Arce rimane ricco di dubbi

Arce, richiesta rinvio a giudizio per gli imputato nel processo dell'omicidio Mollicone

Sono passati circa 18 anni dal delitto di Serena Mollicone. Il padre della ragazza ieri sera era a Chi l’ha visto? il celebre programma che va in onda da anni su Rai 3. La vicenda ha avuto recenti novità, ma tuttavia sembrano essere numerosi i dubbi ancora irrisolti sul giallo dell’omicidio di Arce che sconvolse l’Italia intera.

I dubbi sul delitto di Arce in cui perse la vita la 18enne Serena Mollicone

Marco Mottola conosceva benissimo Serena: hanno fatto la terza media insieme, e lui ha frequentato casa mia per due mesi per ripetizioni di francese“. Queste le parole del padre di Serena, Guglielmo Mollicone, che smentisce la versione fornita dal figlio del maresciallo della caserma dei Carabinieri di Arce. Non solo questa la controversia. I conti non tornano anche su un’altra questione, dibattuta ieri dal programma.

I dubbi riguardano il suicidio del carabiniere Santino Tuzi. Ci si chiede perché la pistola era sul sedile accanto e dov’è il proiettile mancante? E ancora, oltre a Santino Tuzi, anche la donna che lui chiamò prima dell’interrogatorio vide Serena Mollicone entrare nella caserma dei Carabinieri?

Oltre a Guglielmo Mollicone, in studio c’era anche la figlia di Santino Tuzi: il carabiniere che morì tragicamente subito dopo aver dichiarato di aver visto la 18enne in caserma il giorno della scomparsa. La sua versione ha contribuito a spostare i sospetti sul suo comandante di allora, Franco Mottola. Ad averla vista sarebbe stata anche una donna vicina a Santino.

La figlia di Santino Tuzi: “Sono convinta che non si sia suicidato”

Quest’ultima aveva raccontato a due testimoni di essere andata in caserma per portare del cibo e di aver fatto caso alla presenza di Serena. A distanza di anni, la donna ha invece negato di essere andata in caserma e di averla vista.

La figlia di Santino ha anche spiegato come dopo la testimonianza del padre, quest’ultimo sia stato lasciato solo e senza alcuna protezione. La donna è convinta che il padre non si sia suicidato e gli stessi dubbi sembrano essere avallati anche dal padre di Serena. Inoltre, pensa che Santino temesse che qualcuno volesse far male ai suoi familiari.

Insomma, a distanza di quasi 20 anni il giallo di Arce torna alla ribalta delle cronache. Si spera finalmente che la verità venga a galla e vengano definitivamente chiarite le controversie tra le versioni dei testimoni e sospettati.

Scrivi un Commento

18 − sei =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy