Casilina News
Attualità

Grottaferrata, al via l’installazione delle telecamere per la videosorveglianza

Grottaferrata, al via l'installazione delle telecamere per la videosorveglianza

Il Comune di Grottaferrata sta installando in questi giorni una rete di telecamere e fototrappole a presidio costante di numerose aree del territorio cittadino, soprattutto in corrispondenza di aree verdi, abitualmente prede di vandali dediti alla distruzione come all’abbandono abusivo di cumuli di immondizia di ogni genere.

Le aree sottoposte a videosorveglianza potranno essere controllate da remoto anche in tempo reale con il semplice utilizzo di un’app per pc, tablet o smartphone da parte della Polizia locale e dell’ufficio tecnico comunale.

Via della Pedica, via delle Vascarelle, Pratone, via Pietro Tanzi, via Castel de’ Paolis e il parco della Madonnella saranno le zone videosorvegliate.

L’iniziativa prende corpo dopo che Grottaferrata è risultata vincitrice del bando della Città Metropolitana di Roma al quale il Comune aveva partecipato nell’autunno del 2016.

Il finanziamento del progetto ammonta a 13mila euro.

“L’installazione di questa rete di videosorveglianza è una buona notizia ed è solo il primo step di un progetto più ampio che potrà vedere luce grazie alla partecipazione a nuovi bandi ministeriali che prevedono l’assegnazione di fondi in materia. In tal senso abbiamo dato incarico a un ingegnere per redigere il nuovo progetto” commenta il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti.

“Approdiamo così a un risultato programmatico della nostra Amministrazione. Abbiamo sempre detto e confermiamo di puntare molto su una rinascita del territorio che parta anche da un rinnovato decoro” prosegue Andreotti.

“In questo senso la videosorveglianza non deve essere vista solo come mezzo di pur necessario controllo e sanzione di comportamenti sbagliati fino alle violazioni autentiche e gravi delle più banali norme di convivenza civile ma va percepito anche come momento e possibilità di ulteriore partecipazione della cittadinanza alla conservazione e alla valorizzazione della cosa pubblica e delle aree verdi che insistono sul territorio comunale”.

Scrivi un Commento

diciotto + diciannove =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy