Casilina News
Tailorsan
Basket

Tanti rimpianti al Palazzo dello Sport: la Virtus Roma esce sconfitta in un finale rocambolesco

Al Palazzo dello Sport di Roma, nel match della ventiduesima giornata di campionato di Serie A2 Old Wild West, la Virtus Roma non riesce a prolungare la bella striscia di vittorie durata 5 partite e si ferma 73-74 contro l’Orlandina Basket.

Il racconto del match

Il primo quarto inizia con entrambe le squadre che faticano a trovare la via del canestro e con un punteggio basso nella prima parte del match. È il solito Sims a sbloccare la situazione: alla metà del primo quarto il tabellone segna 7-5 per i padroni di casa. Mantenendo per il resto del tempo il distacco ottenuto, la Virtus chiude sul 16-10 il primo quarto con una tripla di Santiangeli sulla sirena.

Nel secondo quarto tutto un altro ritmo e anche l’Orlandina comincia a macinare gioco dopo un inizio sottotono: con un parziale di 6-0 raggiunge la Virtus e ottiene il pareggio a 5’ dal termine del primo tempo per 24-24. A poco più di 2’ dal termine Triche firma il primo vantaggio Orlandina (29-31). Il resto del secondo quarto è un botta e risposta di canestri che mantengono il match in equilibrio ma che si chiude con il vantaggio per la squadra ospite (34-37).

Un inizio terzo quarto firmato Henry Sims che, insieme alle due triple di Moore, firmano un parziale di 12-0 (46-37), riportando la Virtus in vantaggio. E’ blackout per l’Orlandina che riesce a sbloccarsi e segnare il primo canestro del quarto dopo 5’30’’ dalla ripresa con 2 punti di Triche che, per il resto del quarto, si trascina i compagni fino al 52-52. Di pronta risposta, gli uomini di coach Bucchi mettono a segno un parziale di 7-0, chiudendo il terzo quarto sul 59-52.

L’ultimo quarto fatica ad avviarsi, ma una tripla di Santiangeli dà la scossa e riporta la Virtus sul +7 (64-57). La Benfapp tiene il passo e, a 2’ dal termine del match, riesce a rimettere il naso avanti grazie a Parks (69-70). A 15’’ dalla fine il tabellone segna la parità (73-73): l’uno su due ai liberi di Triche chiude il match sul 73-74 per la squadra ospite.

Il commento di coach Piero Bucchi al termine del match

“E’ stata una partita spigolosa come del resto immaginavamo, ma l’importante è rimanere positivi. Sicuramente in questi giorni ci saranno diversi temi su cui ragionare, ma è fondamentale rimanere compatti e continuare a lavorare con fiducia”.

Scrivi un Commento

16 − 9 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy