Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Ferentino, realizza discarica abusiva sul proprio terreno: denunciata una 48enne

Nella giornata di ieri, a Ferentino, i militari della locale Stazione, nell’ambito di attività info-investigativa volta a contrastare illeciti in materia ambientale, hanno denunciato in stato di libertà una 48enne albanese residente nella città termale, ritenuta responsabile della realizzazione di una discarica abusiva di rifiuti speciali pericolosi non autorizzata nonché di opere edilizie in assenza delle previste autorizzazioni.

In particolare, gli accertamenti effettuati dai militari operanti hanno consentito di appurare che la donna aveva realizzato, su un terreno di sua proprietà di circa 1200 metri quadrati, una discarica abusiva contenente rifiuti pericolosi e non, (pneumatici, materiale ferroso, materiale plastico combusto, scarti edili, nonché 6 autoveicoli fuori uso e varie parti meccaniche e di carrozzeria). Nel corso degli accertamenti, emergeva inoltre che la stessa aveva realizzato anche un manufatto, di oltre 200 metri quadrati, in assenza delle prescritte autorizzazioni. Sia la discarica che il manufatto sono stati posti sotto sequestro

Sempre a Ferentino, nella nottata appena trascorsa, personale della Compagnia di Anagni ha eseguito dei servizi di controllo del territorio, nel corso dei quali ha proceduto a denunciare in stato di libertà quattro persone residenti. Si tratta di:

– un 27enne di nazionalità romena, sorpreso alla guida del proprio autoveicolo in evidente stato di alterazione psicofisica, il quale ha rifiutato di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico e di sostanza stupefacente. Il documento di guida gli è stato ritirato, mentre l’autovettura posta in sequestro;

– un 45enne del luogo, in quanto sorpreso alla guida del proprio autoveicolo in evidente stato di alterazione psicofisica ha rifiutato di sottoporsi all’accertamento tossicologico. Il documento di guida gli è stato ritirato, mentre l’autovettura posta in sequestro;

– un 26enne del luogo, per guida senza patente poiché revocata, con contestuale sequestro dell’autovettura.

–       un 31enne di nazionalità marocchina, per guida senza patente poiché revocata. Il veicolo, peraltro privo di assicurazione obbligatoria, veniva posto in sequestro;

Scrivi un Commento

diciassette − 10 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy