Casilina News
Tailorsan
Cronaca

Colleferro. Discarica di Colle Fagiolara, la denuncia del Movimento Rifiutiamoli: “Nessuna risposta dal Comune alla richiesta di delucidazioni sugli interventi propedeutici alla chiusura”

Colle Fagiolara, la denuncia del Movimento Rifiutiamoli

Dopo lo straordinario contributo fornito nella lotta contro la riapertura degli inceneritori di Colleferro Scalo, il Movimento Rifiutiamoli scende nuovamente sul campo di battaglia e mette nel mirino la discarica di Colle Fagiolara. Un “attacco” fino a questo momento poco produttivo, vista l’impossibilità di ricevere informazioni più dettagliare riguardo le prossime attività da svolgere all’interno del sito, propedeutiche alla chiusura fissata per il prossimo 31 dicembre 2019.

“Lo scorso 13 Novembre il Movimento RifiutiamoLi ha richiesto al Comune di Colleferro e a Lazio Ambiente Spa di poter visitare la discarica e di ricevere delucidazioni sugli interventi che sarebbero stati apportati da lì a qualche mese – si legge nel comunicato diramato -. Se da una parte il Comune di Colleferro non ci ha fornito alcuna risposta, dall’altra la Società ci ha avvisato che, in quel momento, era per loro impossibile far entrare persone non addette ai lavori, per “ovvi motivi di sicurezza”.

A più di due mesi di distanza, precisamente il 30 Gennaio, abbiamo inviato una seconda richiesta. Questa volta – oltre al sopralluogo – abbiamo ufficialmente chiesto di istituire un momento di confronto periodico, da convocare all’interno dell’Istituto I.P.I.A. viste le segnalazioni degli studenti e dei residenti della zona, che nel corso di questi mesi hanno avvertito più volte la presenza di forti emanazione odorigene provenienti dall’impianto.

Ad oggi non riceviamo ancora nessuna risposta e riteniamo che ciò sia grave e manchevole di rispetto nei confronti di tutta la cittadinanza. Pretendiamo di avere maggiori garanzie e riteniamo indispensabile arrivare alla chiusura della discarica – prevista inderogabilmente per il 31.12.2019 – attraverso un’informazione periodica e una trasparenza costante”.

Scrivi un Commento

dodici + uno =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy