Casilina News
Tailorsan
Attualità

Quasi 55 milioni di italiani su internet: gli ultimi dati e la situazione dei “disconnessi”

Quasi 55 milioni di italiani su internet: gli ultimi dati e la situazione dei “disconnessi”

Il 97% degli italiani è connesso al web: il rapporto “Digital 2019”

Buone notizie per il settore digitale italiano: è in netta crescita il numero degli utenti che si connettono ad Internet. Questo è quanto emerge dal rapporto “Digital 2019”, visto che nel 2018 gli italiani che si sono collegati alla rete hanno superato quota 54 milioni, cioè 11 milioni in più del 2017. Un dato che porta la percentuale degli utenti che usano stabilmente la rete al 92% della popolazione, con un 59% (più di 35 milioni di utenti) che frequenta abitualmente i social network, dedicandovi in media due ore su sei di navigazione complessiva, quindi un terzo del tempo passato su Internet.

Altro aspetto interessante evidenziato dalla ricerca è che la ragione di tale interesse per i social è dovuto alla necessità di reperire informazioni sempre aggiornate e di coltivare i propri rapporti personali con nuove e “vecchie” amicizie. La classifica delle piattaforme social vede in testa YouTube (amata soprattutto dai più giovani), al secondo posto WhatsApp e sull’ultimo gradino Facebook.

Anche per quanto riguarda il settore e-commerce i dati sono molto positivi: le aziende italiane che hanno aperto le loro porte al digitale possono dirsi soddisfatte visto che lo shopping via web ha visto una crescita del 13% raggiungendo l’incredibile cifra mondiale di oltre 15 miliardi di dollari. Entrando nuovamente nello specifico della penisola italiana ben i ¾ dei cittadini ha acquistato almeno un oggetto o servizio su internet nell’ultimo mese del 2018, e di questi il 42% lo ha fatto tramite un dispositivo mobile di ultima generazione.

Il 25% delle famiglie italiane ancora senza collegamento internet

Ci pensano però i dati Istat a frenare l’entusiasmo risvegliato dai numeri appena citati perché, conti alla mano, in Italia una famiglia su quattro non ha ancora accesso alla rete. Ciò vuol dire che il 25% della popolazione, ancora oggi, non può usufruire di Internet perché manca fisicamente il collegamento.

Il dato italiano del 75% di cittadini connessi ad internet è ben al di sotto della media europea che si attesta attorno all’86%. Inoltre, il divario tra Nord e Sud rimane comunque molto forte perché se ci sono regioni come Trentino e Lombardia che si collocano oltre la media, al Sud troviamo invece Sicilia e Campania che sembrano addirittura arretrare rispetto agli ultimi dati.

Un digital divide, dichiara ancora l’Istat, che è dovuto, oltre alla mancanza di copertura, anche a fattori generazionali e culturali: le famiglie che risultano più connesse sono quelle dove sono presenti membri giovani o con un titolo di studio di livello superiore.

Per fortuna le nuove tecnologie stanno rinnovando il mercato italiano delle telecomunicazioni contribuendo a cambiare questo panorama, è grazie anche a quegli operatori che fanno uso della tecnologia LTE, come Linkem che con le sue offerte Internet ricaricabile è in grado di portare la connessione anche in aree tradizionalmente non coperte.

Tra mobile e pc: il futuro dei collegamenti

Dunque qualche passo in avanti sembra esser stato fatto, la percentuale di utenti connessi sembra stia (timidamente) continuando a crescere e in particolar modo il numero di persone che preferisce utilizzare il proprio smartphone per entrare in rete. La comodità di app e browser da mobile sembra aver convinto moltissimi italiani, tanto che circa il 30,4% degli utenti si collega esclusivamente dal proprio cellulare.

Scrivi un Commento

1 × 5 =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy