Casilina News
Tailorsan
Attualità

Infissi e finestre, consigli per la scelta

Infissi e finestre, consigli per la scelta

La scelta degli infissi è un qualcosa di assolutamente importante in una abitazione; non a caso uno dei primi aspetti che viene valutato nel corso dei sopralluoghi organizzati in vista dell’eventuale acquisto di un immobile è proprio la condizione dei serramenti, fattore dal quali va a dipendere, anche se non in maniera esclusiva, il comfort abitativo.
Anche quando si decide di cambiare gli infissi in un momento successivo, è comunque necessario scegliere in modo oculato così da optare per prodotti di qualità che possano poi rivelarsi, nel tempo, un vero e proprio investimento duraturo. Come sempre il consiglio per ottenere questo è di mixare estetica e funzionalità in modo sapiente.

Legno, PVC o alluminio?

Di solito la scelta degli infissi è limitata a tre materiali: legno, PVC e alluminio. Il primo è generalmente preferito da chi non voglia rinunciare alla sensazione di calore che lo caratterizza e deve provvedere ad una abitazione di stile tradizionale. Inoltre il legno è in grado di assicurare il massimo di isolamento termico e acustico. Il suo maggiore difetto risiede nella elevata necessità di manutenzione e nel costo più alto.
Il PVC (cloruro di polivinile) è il materiale più economico, dote che comunque non va a discapito della qualità. Molto versatile, assicura anche un buon grado di isolamento termico e acustico. Non ha grandissima resistenza agli agenti atmosferici, in particolare nei confronti del sole e in caso di deterioramento deve essere necessariamente sostituito, senza possibilità di interventi riparatori.
Infine l’alluminio, il quale offre un elevato grado di resistenza nel corso del tempo. Leggero e quindi perfetto per gli infissi di grandi dimensioni, risulta comunque essere un buon conduttore di calore e pe questo può essere indicato come il meno efficace per l’isolamento termico. Inoltre è soggetto alla condensa, per effetto della differenza di temperatura tra interno ed esterno.

Occorre partire dalle proprie esigenze

Se quelle che abbiamo visto sono le caratteristiche principali dei materiali con cui sono prodotti gli infissi, va però sottolineato come la questione preliminare da cui partire per operare una scelta in grado di ottimizzare l’investimento sia quella relativa alle proprie personali esigenze.
A fare la differenza è anche il luogo nel quale si risiede: chi vive in una zona climatica fredda, magari in prossimità di una arteria stradale molto trafficata, dovrebbe optare per un serramento come il legno. Mentre chi risiede in una abitazione moderna e in una zona temperata dal punto di vista climatico può senz’altro ripiegare su una soluzione come l’alluminio o il PVC.
Ecco allora che prima di scegliere si deve valutare anche questo aspetto: se si è alla ricerca, quindi, di consigli su infissi a Roma, non si può non partire dalla zona della Capitale nella quale si risiede, dalla conformazione del quartiere, dal clima e dalla rumorosità per andare poi a puntare u un prodotto adeguato.
Una volta che siano stati fissati i paletti, anche in base al budget disponibile, sarà più facile riuscire ad ottenere un elevato rapporto tra la qualità del prodotto e il suo prezzo.

Scrivi un Commento

dodici + sette =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy