Casilina News
Tailorsan
Attualità

Ospedale di Tivoli, eliminazione e confinamento delle infezioni ospedaliere: installate lavapadelle in 11 reparti

Mentana e Tivoli, prevenzione e flash mob per combattere il cancro

Installate in 11 reparti dell’ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli altrettante lavapadelle dotate di kit per il Clostridium difficile e per i germi multiresistenti.

Ospedale di Tivoli, massima attenzione della Asl Roma 5 su sicurezza, eliminazione e confinamento delle infezioni ospedaliere: installate lavapadelle in 11 reparti

Nel mese di luglio, a seguito di segnalazione durante una riunione con i sindacati, è stata rilevata l’assenza di lavapadelle delle nella Asl Roma 5. Da una successiva analisi effettuata con l’aiuto degli Uffici Tecnici è emerso che presso l’Ospedale di Tivoli non risultava installata alcuna lavapadelle. Ogni reparto di degenza deve essere dotato “di un locale, in ogni piano di degenza, per il materiale sporco, dotato di vuotatoio e lavapadelle”. All’interno di un attento lavoro ai fini dell’eliminazione o comunque al confinamento delle infezioni ospedaliere, si è provveduto ad acquistare urgentemente 11 lavapadelle che ad oggi sono state istallate, collaudate e quindi funzionanti presso i reparti di Cardiologia, Medicina Uomini, Medicina Donne, Ortopedia, Osservazione Breve, Pronto Soccorso, Rianimazione, Chirurgia Uomini, Chirurgia Donne, Nefrologia, Emodinamica. Si sta provvedendo alla fornitura nei reparti ancora sprovvisti.

Per ciascuna lavapadelle è stata poi inclusa la fornitura di pappagalli e padelle in materiale plastico così da razionalizzare le forniture ai reparti, da standardizzarle e da avere completa compatibilità con le nuove apparecchiature. Per tutte le lavapadelle si è ritenuto importante includere:

– i kit per l’utilizzo di eventuali additivi, non necessari comunque per le usuali fasi di lavaggio, ma utili nei casi in cui si voglia provvedere ad un particolare lavaggio;

-i kit per il Clostridium difficile e per i germi multiresistenti.

Le verifiche proseguono al fine di garantire massima sicurezza possibile a pazienti e operatori.

Scrivi un Commento

1 × tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy