Casilina News
Tailorsan
Cultura Eventi

Carpineto Romano, la prima nazionale di “E pensare che ero partito così bene”

Carpineto Romano (RM), 13 dicembre 2018 – Grande attesa per il prossimo appuntamento con la stagione di prosa di Carpineto Romano, promossa e sostenuta da ATCL, il Circuito Multidisciplinare di promozione, distribuzione e formazione del pubblico per lo spettacolo dal vivo nella Regione Lazio, e Comune di Carpineto Romano, con il patrocinio della Compagnia dei Lepini e la collaborazione di Matutateatro.

Sabato 15 dicembre, alle ore 21, l’Auditorium Leone XIII ospiterà il debutto, in prima nazionale, di “E pensare che ero partito così bene”, di Flavio Bucci e Marco Mattolini, raccontato e interpretato da Flavio Bucci, con la partecipazione di Almerica Schiavo, movimenti coreografici di Alessandra Puglielli, regia di Marco Mattolini, una produzione E20 Spettacolo.

In questo nuovo spettacolo Flavio Bucci racconta e si racconta fuori dai denti: la sua vita, la sua carriera, i successi e le defaillances, aneddoti e riflessioni filosofiche, citazioni dei suoi lavori e di quelli degli altri, consuetudini, vizi privati e pubbliche virtù dello spettacolo italiano e non, ritratti di personaggi celebri, la politica e l’impegno, per disegnare un percorso e un periodo storico e artistico poco lontano nel tempo, ma molto distante da noi, tutto con la proverbiale spregiudicatezza del grande attore.

Sarà una scorribanda senza trionfalismi e senza vergogna, di libere associazioni, ricordi di teatro e di cinema, ma anche la confessione delle dipendenze e del suo irrefrenabile bisogno di libertà, del suo rapporto con le donne, attraverso il racconto spudorato di mogli, figli ed amori, l’occasione per far rivivere con immagini e parole i suoi grandi successi (da “Ligabue”, a “Il Marchese del Grillo”, i grandi classici teatrali contemporanei, i film con i maggiori autori italiani e stranieri) e persino la sua attività di doppiatore di Gerard Depardieu e John Travolta.

Almerica Schiavo interpreterà le varie fasi storiche, i personaggi e i lavori citati, le mode musicali attraverso essenziali interventi danzati su brani noti o composizioni originali, interagendo con una grande proiezione video che farà anche da scenografia.

Biglietto Unico Spettacolo: € 12

Scrivi un Commento

16 − tre =

* Inviando un commento esprimi il tuo consenso per il trattamento dati, come indicato nella Privacy Policy e Cookie Policy